intervista al direttore

James Bradburne, “Brera sarà lo spazio urbano più amato a Milano”

Il nuovo direttore dell’Accademia ci racconta i suoi progetti per il complesso artistico tra i più famosi di Milano
James Bradburne, "Brera sarà lo spazio urbano più amato a Milano". I

MILANO – Una grande Brera. Questo la visione del nuovo direttore dell’Accademia milanese. Tanti i progetti in cantiere per il futuro, come la riapertura di Palazzo Citterio. James Bradburne ci parla della sua idea di Brera. 

 

Cosa ne pensa della Riforma del ministro Franceschini?

Le riforme del ministro sono il punto di partenza indispensabile per la valorizzazione del patrimonio culturale italiano. Senza autonomia, i musei italiani non possono capitalizzare i loro beni culturali e umani che sono unici.

 

In che modo la Pinacoteca beneficerà della Riforma?

La Pinacoteca e la Biblioteca Braidense sono all’avanguardia nella riforma, e sono le prime ad aver aperto il loro proprio conto in banca, indetti i Consiglio e approvato lo Statuto e un budget provvisorio – le chiavi della autonomia operativa.

 

Tra gli obiettivi della riforma Franceschini c’è proprio cambiare il linguaggio dei musei. Spesso in Italia è sbagliato l’approccio verso i visitatori?

Il reale cambio di mentalità – e la rivoluzione dietro le riforme – è smetterla di considerare la tutela come l’unica missione di un museo e per capire, invece, che la vera missione del museo è la creazione di nuovi tipi di valori – sociali, culturali , scientifici ed economici – e che si rivolge a pubblico variegato.

.

Quali sono gli strumenti per valorizzare l’Accademia di Brera?

L’Accademia di Brera ospita 4000 studenti – gli artisti contemporanei di domani e degli antichi maestri del futuro. La Pinacoteca ospita una straordinaria collezione dei più grandi artisti contemporanei del passato – Mantegna , Bellini , Raffaello , Piero della Francesca , Caravaggio…

 

Quali sono i progetti del 2016 per l’Accademia?

Il progetto per tutti noi nel Palazzo di Brera – l’Accademia, la Pinacoteca , la Biblioteca , l’Osservatorio, l’Orto Botanico e l’Istituto Lombardo – è quello di rendere Brera lo spazio urbano più amato a Milano.

.
LEGGI ANCHE Milano, una nuova “grande Brera”

Lucia Antista

© Riproduzione Riservata