Sei qui: Home » Arte » In mostra a Milano Yuval Avital e il suo racconto onirico
La mostra

In mostra a Milano Yuval Avital e il suo racconto onirico

Apre oggi a Milano “Etere” la mostra dell’artista e compositore israeliano Yuval Avital che racconta la fiaba “Il Cuore e la Fonte”

La galleria Building di Milano presenta dall’8 arile fino al 26 giugno la prima mostra personale dell’artista israeliano Yuval Avital e curata da Annette Hofmann. “Etere” è un progetto espositivo ideato appositamente per i quattro piani di Building che raccoglie oltre 100 opere, di cui molte inedite.

La mostra

La mostra si configura come un racconto onirico scandito in quattro capitoli dove ogni spazio è pensato come un microcosmo che racchiude e rispecchia un ambiente definito, connesso agli altri secondo un percorso di ascensione. “Etere” è un ambiente immersivo e totalizzante nel quale confluiscono linguaggi e strumenti espressivi differenti che spaziano dalle tecniche tradizionali, a quelle più innovative e interdisciplinari come le creazioni icono-sonore. L’incipit della mostra di Avital è la fiaba “Il Cuore e la Fonte” tratta dal Racconto dei sette mendicanti del rabbino Nachman di Breslav. “Etere” è una trasposizione metaforica della fiaba dinamica e sensoriale che si snoda in un percorso espositivo articolato. “La prima mostra personale di Yuval Avital in BUILDING invita il visitatore a partecipare a un viaggio dentro la narrazione multidisciplinare dell’artista. Nel cuore della pratica di Yuval Avital si situa il momento presente, inteso in senso assoluto.” Afferma la curatrice Annette Hofmann. 

A-Piacenza-la-mostra-per-La-madonna-Sistina-di-Raffaello

A Piacenza la mostra per La Madonna Sistina di Raffaello

L’esposizione a Piacenza per conoscere la storia dell’opera di Raffaello e del monastero per cui fu commissionata

 

Yuval Avital

Yuval Avital è nato a Gerusalemme nel 1977. È conosciuto per le sue grandi installazioni e per la creazione di complesse opere multimediali che sfidano le tradizionali categorie che separano le arti. Si avvicina all’arte partecipativa. La sua ricerca, inoltre, comprende l’utilizzo di pittura, scultura, performance, video e fotografia, spesso in dialogo e connubio con la componente sonora.

 

© Riproduzione Riservata