I consigli per avvicinare i più piccoli al mondo dell'arte

I 6 modi per sviluppare la creatività e il senso artistico nei bambini

L’arte e la creatività fanno bene. Aiutano i più piccoli a crescere meglio: sono più predisposti ad aprirsi con gli altri, sviluppano una certa sensibilità per le cose ce li circondano e, spesso, portano miglioramenti anche in altre materie...

Siamo soliti ripetere che leggere fa bene e che è importante avvicinare fin dalla più tenera età i bambini al mondo dei libri. Ma lo stesso discorso vale anche per l’arte e la creatività, indispensabili nella crescita dei più piccoli

MILANO – L’arte e la creatività fanno bene. Aiutano i più piccoli a crescere meglio: sono più predisposti ad aprirsi con gli altri, sviluppano una certa sensibilità per le cose ce li circondano e, spesso, portano miglioramenti anche in altre materie. Dei benefici dell’arte sui bambini, ve ne avevamo già parlato in questo articolo. Oggi, invece, vogliamo suggerirvi, prendendo spunto da un interessante articolo pubblicato su Parents.com, quali sono i metodi più efficaci per sviluppare il senso artistico nei vostri figli

Preparatevi per un bel pasticcio – La parola d’ordine è creatività, quindi, lasciate che i vostri bimbi creino dei perfetti pasticci. Create una zona apposta, magari in garage oppure in giardino, dove i bambini possano esprimersi al meglio che possono. Non pensate all’ordine e alla pulizia.

Fatevi da parte – Il ruolo dei genitori, ovviamente, è quello di indirizzare i propri figli nella direzione giusta. Non in questo caso, però. Non spiegate loro cosa fare, e come fare. Evitare di ricordare che quando si colora bisogna stare dentro i bordi, per esempio. In questa situazione voi dovete farvi un po’ da parte. Date ai bimbi tutto il materiale che serve (pennelli, pastelli, carta, cartoni) e poi lasciate che il loro istinti venga fuori.

Parla di arte  – Il vostro bimbo vi consegna un disegno che ha fatto a scuola, asilo o a casa? Benissimo. Non rispondete semplicemente “Ma che bel disegno, sei stato proprio bravo”. Cercate invece di parlare di arte, come se foste davanti ad un dipinto. Usate termini e spiegazioni ‘’professionali’’ che aiutino il bambino a sviluppare il senso artistico e a capire cosa ha fatto e come lo ha fatto. Per esempio, potreste chiedere: “Hai usato tanto il colore viole, come mai l’hai scelto?”

Condividi – Appendere il disegno sul frigorifero o in bacheca, renderà sicuramente fiero il vostro bambino. Ma non è abbastanza. Dovete insieme a lui, passeggiare in un questo percorso artistico, cercando di capire le sue sensazioni e le sue motivazioni. Perché ha fatto proprio quel disegno? Cosa ha provato mentre lo disegnava?

Fate capire il vostro interesse – Se il vostro bimbo vi chiede di disegnare insieme a lui, cercate di resistere alla tentazione. La vostra partecipazione potrebbe vanificare l’intero progetto. Piuttosto, sedetegli accanto e fategli capire che siete molto interessati al suo lavoro.

Lasciate fare – Cercate di intromettervi il meno possibile. Una volta che il disegno o il dipinto è finito, accettatelo per quello che è senza richiedere aggiunto o dire ‘ colora bene anche questa parte”. Per il bambino è fondamentale capire che quello che ha fatto va bene così, anche se si tratta di un semplice puntino colorato sulla pagina bianca.

10 ottobre 2014

 

© Riproduzione Riservata
Commenti