ARTE - Successo di pubblico per il polo artistico piemontese

Grande affluenza di visitatori nei musei statali piemontesi durante il ponte dell’Immacolata

L'arte stravince durante i weekend di festa e a dimostrarlo, sono ad esempio i dati raccolti dal Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte. A primeggiare è stato il Polo Reale di Torino che ha registrato ben 13.447 presenze...

In occasione del Ponte dell’Immacolata (6-7-8 dicembre 2014), i musei statali piemontesi sono stati tra le mete preferite dei numerosi turisti che hanno scelto di visitare Torino e i suoi dintorni. A contribuire all’eccellente risultato, l’offerta culturale piemontese e le iniziative indette dal MiBACT, come per esempio #domenicalmuseo e la Giornata Nazionale dell’Archeologia, del Patrimonio artistico e del Restauro

 
MILANO – L’arte stravince durante i weekend di festa e a dimostrarlo, sono ad esempio i dati raccolti dal Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte. A primeggiare è stato il Polo Reale di Torino che ha registrato ben 13.447 presenze, con grande successo per il percorso di fasti barocchi e collezionismo dinastico articolato tra Palazzo Reale, Armeria Reale, Museo Archeologico e Galleria Sabauda, insieme alla rassegna sull’Avanguardia Russa nello spazio espositivo di Palazzo Chiablese e alla mostra dedicata ai disegni di Leonardo presso la Biblioteca Reale.
A incrementare l’affluenza è stata la recente apertura della Galleria Sabauda nella nuova sede della Manica Nuova di Palazzo Reale, dove possono essere ammirati oltre 800 dipinti tra capolavori di scuola italiana, fiamminga e olandese, anche con la possibilità di accedere a schede di approfondimento tramite l’utilizzo della tecnologia dei QR Code. Notevole il numero di visitatori pure a Villa della Regina, con circa 900 presenze, e al Castello di Racconigi, in provincia di Cuneo, che ha accolto quasi 1.000 persone.

9 dicembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti