Musei da visitare

Festa della Repubblica, 50 musei e parchi archeologici riapriranno domani

Domani porte aperte ai visitatori in 50 musei e siti, tra cui il parco archeologico di Ostia Antica, il parco della Reggia di Caserta, i Musei Reali di Torino, i musei archeologici di Napoli, Aquileia e Taranto, la Galleria dell’Accademia di Firenze
Festa della Repubblica, 50 musei e parchi archeologici riapriranno domani

Musei in campo per la Festa della Repubblica, con 50 aperture nella giornata di domani mentre oggi il pubblico torna al parco archeologico del Colosseo, Palatino e Foro Romano e storici e specialisti possono tornare a consultare le carte dell’Archivio di Stato di Brescia.

I musei che riaprono

Il ripristino degli accessi ai luoghi della cultura statali sulla base delle disposizioni previste dal Dpcm del 17 maggio 2020 permetteranno di aprire domani diversi musei e siti culturali. Tra questi il Parco Archeologico di Ostia Antica, quattro siti del Parco Archeologico dei Campi Flegrei (Anfiteatro di Pozzuoli, Parco archeologico di Cuma, Terme Romane di Baia, Museo del Castello di Baia), il Museo Archeologico Nazionale di Taranto, il Parco e il Giardino inglese della Reggia di Caserta. Sempre domani riapriranno il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, il Parco archeologico di Ercolano, la Galleria Estense di Modena, il Palazzo Ducale di Sassuolo, la Pinacoteca di Ferrara, il Museo storico del castello di Miramare a Trieste. Domani riapriranno inoltre i Musei Reali di Torino con Palazzo Reale, Armeria, Galleria Sabauda, Musei di Antichità e Palazzo Chiablese, la Galleria dell’Accademia e Museo degli Strumenti Musicali di Firenze.

Siti culturali da visitare

Per il 3 giugno sono inoltre previste le riaperture del Museo dell’Opificio delle Pietre Dure, della Galleria degli Uffizi, del Complesso Monumentale della Pilotta a Parma. Aprono anche del Teatro Romano di Gubbio, della Necropoli del Crocefisso del Tufo a Orvieto. Storici e studiosi potranno tornare a accedere all’Archivio di Stato di Genova. Orari e modalità di apertura sono verificabili sui siti internet dei singoli istituti culturali.

© Riproduzione Riservata
Commenti