L'IRREALE IN MOSTRA A FERRARA

“Ens Rationis”, la metafisica interpretata da Mustafa Sabbagh in mostra a Ferrara

Il museo Civico di Storia Naturale di Ferrara, dal 10 novembre all'1 gennaio 2016, ospita in mostra l'artista Mustafa Sabbagh
"Ens Rationis", la metafisica interpretata da Mustafa Sabbagh

MILANO – In occasione della grande esposizione al Palazzo dei Diamanti “De Chirico a Ferrara. Metafisica e Avanguardie”, in collaborazione con le Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea ed i Musei di Arte Antica del Comune di Ferrara, e nell’ottica di fare sistema attorno alla cultura, il Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara ha invitato in mostra, all’interno delle proprie sale, Mustafa Sabbagh.

 

L’ESPOSIZIONE – L’artista, il cui fine e mezzo di ricerca è da sempre l’uomo, ha riflettuto sullo spazio e sul tema propostogli. Lo spazio è un museo di storia. Il tema è la Metafisica. Desumendone che l’elemento comune è ancora l’uomo, autore delle azioni, fautore del pensiero che le sostiene e le travalica. La sua carne, che scrive la storia, e la sua mente, che pensa le storie. Storie fisiche – Ens Naturae – e storie metafisiche – Ens Rationis. Perché la vera metafisica che interessa a Mustafa Sabbagh non è solo una corrente artistica; è un viaggio mentale, squisitamente umano. L’arte di Mustafa Sabbagh fotografa ciò che la mente è in grado di immaginare, azzerando la dicotomia tra visto e vissuto. In nome del pensato; dunque, in nome della vera meta-fisica. Un viaggio che ibrida morte e vita, umano e animale, reale e virtuale, contesto e sostanza, usando i linguaggi della fotografia, dell’installazione, della video-art – perché nessun linguaggio si presta alla comunicazione tra possibile e impossibile, più dell’arte. Mustafa Sabbagh parla di habitat contaminati, di creature ibridate, di micromondi contestualizzati a partire dall’ens rationis, neri come un mare denso come il petrolio, veri come un uomo che incarna, attraverso l’obiettivo, la propria riconoscibilissima estetica, figlia di un’etica altrettanto profonda. In Ens Rationis il reliquiario di Mustafa Sabbagh è un museo. Le reliquie sono le sue opere d’arte.

© Riproduzione Riservata
Commenti