Esperienza immersiva

Claude Monet, arriva la mostra immersiva dedicata all’Impressionismo

Finalmente ora, dal 11 maggio al 8 settembre, potrete entrare nelle opere di Claude Monet grazie alla mostra multimediale a lui dedicata

MILANO – Vi siete mai chiesti quanto possa essere emozionante poter “entrare” in quadro e vivere l’atmosfera che vi è rappresentata? Specialmente di un quadro grande e con la natura rigogliosa come, ad esempio, le Ninfee di Monet. Magari qualcuno di voi è già stato a visitare il bellissimo giardino Giverny da cui è tratta l’opera ma quasi sicuramente, grazie alla maestria del pittore, questo parco evoca sentimenti e sensazioni differenti una volta “impresso” sulla tela. Quindi perché non provare ad “entrare” direttamente nel quadro? Ora potrete lasciarvi coinvolgere totalmente dall’arte dell’impressionista per eccellenza ed entrare nelle sue opere con la mostra multimediale CLAUDE MONET – The Immersvie Experience (11 maggio – 8 settembre 2019) presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi a Citroniera di Ponente.

Un omaggio a Monet

La mostra multimediale rende omaggio a Claude Monet, il principale fondatore oltre che più coerente e prolifico esponente del movimento impressionista. Il pittore che ha contribuito a cambiare la storia dell’arte attraverso un nuovo approccio verso l’esterno, cogliendo e rendendo eterno quel momento irripetibile di vita che passa veloce, quell’attimo da cogliere che viene fissato nella sua interezza e nella sua bellezza. La location, la Citroniera di Ponente della Palazzina di Caccia di Stupinigi, è quindi pronta ad illuminarsi di nuovi colori, scenari e paesaggi e con atmosfere suggestive.

Un’esperienza immersiva nell’impressionismo

CLAUDE MONET – The Immersvie Experience interagisce con l’osservatore, lo prende per mano e lo invita ad entrare dentro ai capolavori di uno dei pittori più amati di tutti i tempi: il visitatore può quindi camminare ora all’interno dei quadri, grazie ad un innovativo sistema di proiezione 3D mapping che renderà l’esperienza davvero unica. Nel dettaglio l’area espositiva sarà rivoluzionata con il montaggio di grandi schermi che, grazie a proiettori video di altissima definizione, renderanno possibile l’impossibile: le raffigurazioni dei quadri più conosciuti di Monet prenderanno vita coinvolgendo e abbracciando il pubblico. Ogni superficie diventerà arte, dalle pareti ai soffitti, al pavimento. Nel percorso video sarà possibile lasciarsi stupire dai dipinti di Monet da diversi punti di vista: in piedi, seduti o addirittura sdraiati a terra, diventando parte integrante del quadro. L’osservatore diventa quindi protagonista dell’opera, ampliando i propri sensi verso onde di colori e suoni. Una magia di sfumature e di immagini a ritmo di una colonna sonora che accompagnerà il visitatore, esaltando ancora di più l’emotività del viaggio. Un vero e proprio spettacolo che si conclude con l’area della Virtual Reality Experience, grande novità. Adulti e bambini, grazie al supporto di visori ad altissima definizione, potranno vivere un’esperienza del tutto realistica nell’arte di Monet.

© Riproduzione Riservata