Sei qui: Home » Arte » Beni culturali » Mancanza di personale, la direttrice diventa guida al Palazzo Reale di Genova
La direttrice diventa guida

Mancanza di personale, la direttrice diventa guida al Palazzo Reale di Genova

La direttrice del Palazzo Reale di Genova è stata costretta a diventare guida per un giorno per la mancanza di personale, 5 custodi su 7 assenti per malattia

MILANO –  Palazzo Reale, uno dei più importanti edifici storici di Genova e patrimonio dell’Unesco ha rischiato di chiudere per mancanza di personale. Ciò non è accaduto grazie alla direttrice di Palazzo Reale, Serena Bertolucci, che ha lasciato il jogging mattutino e si è precipitata al museo per guidare i turisti lungo i corridoi.

.

MANCANZA DI PERSONALE – E’ un fatto grave che uno dei poli museali più importanti di Genova abbia carenza di personale e che rischi per questo motivo di rimanere chiuso. “I custodi di Palazzo reale sono 28 – ha dichiarato la direttrice Bertolucci – ma dovrebbero essere minimo 40, una carenza già segnalata al ministero”. Ma che, aggiungiamo noi, non è stata ancora risolta. Ieri 5 su stette custodi erano assenti per indisposizione. Senza la direttrice il polo museale sarebbe rimasto chiuso.

.

UN ESEMPIO DA SEGUIRE – La direttrice di Palazzo Reale Serena Bertolucci in queste ore è diventata simbolo di un modello di comportamento da adottare se vogliamo cambiare le cose in questo Paese. Mentre stava facendo jogging, si è precipitata in tuta e scarpe da tennis per tenere aperto il museo. Non solo ha fatto da guida ai turisti che volevano visitare il Palazzo, ma si è messa a vendere anche i biglietti.

.

© Riproduzione Riservata