A Milano

Al via il Miart, la XXI edizione della fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea

Dall’8 al 10 aprile 2016 la kermesse organizzata da Fiera Milano e diretta da Vincenzo de Bellis
Al via il Miart, la XXI edizione della fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea

MILANO – Comincia la fiera Miart, seguita dopo una settimana di pausa dal MIA, la fiera dedicata alla fotografia. Si tratta della ventunesima edizione della fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea di Milano organizzata da Fiera Milano e diretta da Vincenzo de Bellis, con la vice direzione di Alessandro Rabottini.

TUTTI I NUMERI – Dall’8 al 10 aprile 2016 la kermesse organizzata da Fiera Milano coinvolge 154 gallerie internazionali provenienti da 16 paesi, 60 curatori coinvolti nelle sezioni della fiera e nelle giurie e più di 40 personalità da tutto il mondo per i talk, una settimana di incontri, inaugurazioni, mostre ed eventi in tutta la città, dentro e fuori dai padiglioni della fiera.

I PARTECIPANTI – I padiglioni di fieramilanocity accoglieranno 154 gallerie internazionali che ancora una volta rappresentano il meglio dell’arte moderna, contemporanea e del design a edizione limitataprovenienti da 16 paesi (Austria, Belgio, Corea, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Irlanda, Italia, Norvegia, Repubblica Slovacca, Spagna, Stati Uniti, Svizzera, Uruguay), scelte per l’alta qualità dei progetti espostivi dal comitato selezionatore tra più di 350 domande pervenute. Numerose le importanti gallerie internazionali che confermano la loro presenza dopo aver partecipato alle precedenti edizioni.

GRANDI NOMI – Partecipano big dell’arte come Alfonso Artiaco , Gavin Brown’s Enterprise, Cardi, Sadie Coles HQ, Continua, Massimo De Carlo, Dépendance, Johann König, Andrew Kreps, Giò Marconi, Massimo Minini, Office Baroque, Robilant+Voena, Lia Rumma, Christian Stein, T293, Tega, Tornabuoni Arte, Michael Werner, Zero…

PROGRAMMA VIP – Sempre più intenso il programma VIP, che accoglierà 200 ospiti internazionali tra collezionisti, addetti ai lavori e direttori di musei, che oltre a partecipare a un programma di aperture speciali durante i giorni della fiera, avrà a sua disposizione una serie di visite presso le più interessanti collezioni private in città e dintorni.

© Riproduzione Riservata
Commenti