Sei qui: Home » Arte » Admission to Be Yourself, una mostra per ritrovare la propria bellezza
mostra interattiva

Admission to Be Yourself, una mostra per ritrovare la propria bellezza

La Beautiful Gallery ha realizzato a Milano una mostra interattiva per accrescere la consapevolezza della propria bellezza e ritrovare la fiducia in se stessi.

Far pensare come raggiungere la felicità e ritrovare  la bellezza interiore ed esteriore, concentrandosi su se stessi, su chi siamo nel profondo, a prescindere dal giudizio degli altri. Nasce tre anni fa a Bologna con questo scopo la Beautiful Gallery. Gli ideatori del progetto hanno realizzato una mostra interattiva per accrescere tale consapevolezza: si chiama “Admission to Be Yourself” ed è in programma fino al 13 marzo a Milano, in via Bergognone 26.

 

Ritrovare bellezza e fiducia in se stessi

È sempre più difficile essere se stessi ed avere consapevolezza della propria bellezza interiore ed esteriore. Siamo bombardati dalle immagini appariscenti condivise dalle persone attorno a noi e crediamo di non avere sufficienti soddisfazioni. La società in cui viviamo ci bombarda continuamente di immagini social in cui il difetto è mal tollerato. Siamo circondati da standard di bellezza troppo elevati, il più delle volte irrealistici. Non ci rendiamo conto di quanto questi standard mettano in pericolo la salute mentale e l’equilibrio psicofisico delle persone, soprattutto quella di giovanissimi che cercano di emulare questi canoni, convinti che la bellezza sia quella gli viene mostrata.

Per questo i responsabili di Beautiful Gallery ha creato un percorso che si pone come obiettivo di farti pensare come essere veramente felice concentrandosi su se stessi, su chi si è nel profondo, a prescindere dal giudizio degli altri. Admission to Be Yourself è il proprio lasciapassare per ricordarsi chi si è veramente.

Admission to Be Yourself

L’esposizione è caratterizzata da luci, suoni e colori per dare ai visitatori la possibilità di sfogarsi veramente. I visitatori grazie a “Admission to Be Yourself” potranno vivere un’esperienza artistica interattiva, diventando così i diretti protagonisti delle opere. Il posto è anche “instragrammabile” e scattare le foto e pubblicarle sui propri social è sicuramente consigliato. I visitatori potranno buttarsi in un mare di palloncini gialli, stendersi su un prato verde e vedersi illuminati da migliaia di lampadine o percorrere la stanza delle luci. Ogni stanza ha un tema diverso, capace di stimolare la creatività dei visitatori per realizzare delle foto eccezionali e uniche.

In totale le stanze che è possibile visitare sono 14, ognuna curata da un diverso artista con stili e approcci specifici, in modo da rendere imprevedibile e sorprendente l’esperienza complessiva in ogni sua parte. All’interno della gallery è possibile trovare luci a neon, tramonti stupendi e giochi di contrasti alienanti, il tutto in una forma che è unica, per un’esperienza interiore e allo stesso tempo fortemente visiva.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da @momenti_fantastici

 

La mostra interattiva

La visita alla ricerca della propria bellezza avviene in gruppo: l’ingresso (con Green pass) è consentito a 50 persone ogni 30 minuti per un massimo di 100 visitatori all’ora. Si tolgono le scarpe e si inizia il percorso. La mostra è aperta dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19.30. Il biglietto intero costa 18 euro e ci sono due possibilità, visto che l’accesso è disponibile solo su prenotazione. Consultando il calendario disponibile online si può già scegliere il giorno e l’orario più comodo legando il ticket a esso (che si può può cambiare in caso di necessità), in alternativa si può acquistare un biglietto “open”, per esempio se si vuole fare un regalo a qualcuno, con cui si potrà poi prenotare un posto in un secondo momento.

Per i minorenni il prezzo scende a 13 euro, ma c’è una possibilità di ottenerlo gratuito. I più piccoli, infatti, godranno dell’accesso gratis sotto il metro di altezza. Lo stesso vale per i più grandi, ma non di età: chiunque superi i 200 centimetri di altezza non dovrà mettere mano al portafoglio.

© Riproduzione Riservata