Portale dell'aQCua

A Courmayeur l’opera d’arte più alta d’Italia

In questa stagione sciistica è Coumayer a fare da cornice a una delle ultime installazioni artistiche d'Italia in montagna con Il portale dell' aQCua
A Courmayeur l'opera d'arte più alta d'Italia

MILANO – La belllezza della natura, precisamente della montagna, si sposa con la bravura degli artisti. In questa stagione sciistica è Courmayeur a fare da cornice a una delle ultime installazioni artistiche d’Italia in montagna. Stiamo parlando de Il portale dell’aQCua, un’opera di specchi che sarà visibile fino al 2o marzo. A portare la firma è Matteo Ragni, architetto, art director e designer di fama internazionale vincitore di due premi Compasso D’Oro.

I valori di QC terme

Il portale oltre all’obiettivo di comunicare i valori di QC terme, nasce con l’intento di celebrare il rapporto tra uomo e natura attraverso l’arte. Immergersi totalmente nel benessere in una cornice unica e mozzafiato come quella di Coumrmayer, va a confermare il legame con l’acqua visto che poco più a valle della seggiovia dove si trova l’installazione, sorgeva una piscina.

Il portale dell’aQCua

L’installazione si compone di due archi in metallo specchiante. Due scennari paesaggisti, riflessi in un gioco di sovrapposizione, in cui il paessaggio si integra e si fonde. Come spiega lo stesso artista spiega: “Di notte le luci aumentano la suggestione riportando al clima rilassante delle terme, pur in una cornice spiazzante come la cima di una montagna. L’opera si trova ad una quota di 2024 m s.l.m. ed è raggiuingibile solo con gli sci. Per tutta la stagione sciistica, i curiosi potrannogodere di questo spettacolo unico in cui il comprensorio specchierà le cime del Monte Bianco creando un effetto mozzafiato.

Photocredit: QCterme Instagram

© Riproduzione Riservata
Commenti