Opere d'arte autunno

5 opere d’arte che evocano l’autunno

I colori affascinanti e la particolare atmosfera autunnale, hanno posto questa stagione al centro della sperimentazione artistica di molti pittori
5 opere d'arte che evocano l'autunno

MILANO – Metafora di una vita che si spegne e cambiamento dell’animo umano capace di creare sempre nuovi colori. Questa concezione ha ispirato molti pittori della fine dell’Ottocento, considerando l’autunno la loro stagione preferita intesa come fine e inizio di qualcosa di nuovo. Un gioco di colori caldi e tristi quelli dell’autunno che hanno ispirato le opere pittoriche anche della corrente rinascimentale, raccontandone attraverso le pennellate il fascino e il mistero. Vediamo allora secondo Fan Page, 5 opere di grandi artisti che meglio hanno saputo rappresentare l’atmosfera e le sensazioni di queste stagioni.

1. Giuseppe Arcimboldo, Le quattro stagioni (1572)

Il quadro è una delle raffigurazini più emblematiche di Arcimboldo. Le quattro stagioni sono state rappresentate dall’artista attraverso ritratti allegorici che rappresentano, attraverso la raffigurazione realistica di frutta e verdura, i vari momenti dell’anno. A guardare attentamente il quadro si evincono  tutti gli elementi che richiamano la stagione autunnale: un volto dai lineamenti decisamente poco gentili viene sorretto da una botte composta da rami di salice. Una barba ribelle è composta da svariati frutti di stagione quali  pere, zucche, funghi, tralci d’uva e ricci di castagne.

Giuseppe_Arcimboldo_-_Autumn,_1573

2. Alfons Mucha, Le stagioni: autunno (1896)

Le pitture di Alfons Mucha sono estremamente raffinate, grazie all’eleganza estetica e alle forme delicate dei soggetti femminili. Linee nitide e precise delimitano le figure, quasi sempre vestite con abiti appartenenti al neoclassicismo e adornate da fitti motivi floreali e che formano le memorabili cornici dei suoi lavori, come si evince nel suo quadro “Le stagioni: autunno”.

mucha

3. Egon Schiele, Autunno domenica e alberi (1912)

Il quadro è uno dei pochi in cui Schiele ha raffigurato un paessagio. L’anno in cui dipinge il suo  autunno, l’animo di Schiele era fortemente inquieto e tormentato. E’ cos’ che in questo quadro decide di raffigurare alberi come corpi angosciati e disfatti sia fisicamente che moralmente. Una raffigurazione questa, del decadimento dell’animo umano.

5e4193f2356099df0a781a77735f597d

4. Vincent Van Gogh, Les Alyscamps in autunno (1888)

Les Alyscamps raffigurano un’antica necropoli nei pressi di Arles, dove Van Gogh amava passeggiare e dipingere. Come molte sue opere, del paesaggio autunnale non esiste una sola versione, in quanto Van Gogh ne studiava e approfondiva di volta in volta gli aspetti visivi. Quando Van Gogh dipinge il quadro si trovava ad Arles, luogo che ispirerà la creazione dei suoi quadri paesaggistici più famosi0d48c486405b0761615376ed2e0752b3

 

5. Vassily Kandinsky, Fiume d’autunno

Un paesaggio autunnale identificabile nel particolare uso dei colori: toni freddi dall’azzurro del fiume al verde del prato. Soltanto alcune piccole macchie di colore rosso richiamano ai colori caldi tipici dell’autunno. Quest’opera non è firmata né datata, ma si ipotizza sia stata realizzata intorno al 1917: anni in cui Kandinsky era ancora uno studente dell’Accademia di Monaco, anticipando la sua produzione astratta. Fiume-d-autunno-Kandinsky

 

 

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata