Musei da visitare

5 musei d’arte da visitare da casa e gratis con Google Arts e Culture

Vista la chiusura di mostre e musei per il Coronavirus, Libreriamo vi propone un viaggio virtuale nei musei d'arte più importanti e visitati del Mondo
musei-vaticani

Ecco alcuni musei d’arte da visitare da casa e gratis, grazie al progetto Google Arts & Culture. A causa dell’isolamento forzato a cui siamo tutti costretti in questi giorni, proveremo a farvi viaggiare, seppur virtualmente, per accompagnarvi nei musei più importanti e visitati del Mondo. La scelta dei 10 musei da proporvi è stata difficile. Scorrendo le pagine di Google Arts & Culture c’è l’imbarazzo di cosa visitare. Sono luoghi magici, che meritano ore tempo e ricerca. Noi abbiamo selezionato dieci musei d’arte, lasciando a voi l’opportunità di viaggiare da soli all’interno di Google Arts & Culture.

I musei d’arte da visitare con Google

IL METROPOLITAN MUSEUM OF ART

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da ANDREA MASSON (@andreamasson) in data:

 

Il Metropolitan Museum of Art, definito come “The Met”, vanta una collezione di oltre 5.000 anni di opere d’arte provenienti da tutto il mondo. Il museo vive in tre siti iconici di New York: The Met Fifth Avenue, The Met Breuer e The Met Cloisters. Milioni di persone prendono anche parte all’esperienza Met online. È uno dei musei d’arte più importanti della città di New York e fra i più prestigiosi al mondoLa collezione del museo è impressionante: l’esposizione permanente conta più di due milioni di opere, suddivise per provenienza geografica ed epoca storica in 19 sezioni.

Clicca qui per visitare il Metropolitan Museum of Art direttamente su Google Arts & Culture:

LE GALLERIE DEGLI UFFIZI

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Eva Redson | Italian Fashion (@evaredson) in data:

 

Gli Uffizi furono progettati da Giorgio Vasari nel 1560 affinché Cosimo I de’Medici ospitasse le Magistrature Granducali della Toscana. Nel corso del tempo, la loggia dell’ultimo piano è diventata una mostra della collezione dinastica di sculture antiche, opere d’arte e manufatti. La Galleria delle Statue ospita una raccolta di opere d’arte inestimabili, derivanti, come nucleo fondamentale, dalle collezioni dei Medici, arricchite nei secoli da lasciti, scambi e donazioni.

Clicca qui per visitare virtualmente la Galleria degli Uffizi

Van Gogh Museum

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Van Gogh Museum (@vangoghmuseum) in data:

 

Il Museo Van Gogh si trova nel rinomato quartiere dei Musei di Amsterdam. Ospita la più ampia collezione al mondo di opere dell’artista olandese. Il museo fu inaugurato il 3 Giugno del 1973 per ospitare le opere del fratello minore del pittore, il mercante d’arte Theo. Ad a oggi custodisce circa 200 dipinti, 550 fra disegni e acquarelli e numerose lettere di Vincent Van Gogh e di pittori contemporanei suoi amici, tra cui Claude Monet e Paul Gauguin.

 

Musée d’Orsay, Paris

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Musée d’Orsay (@museeorsay) in data:

 

Dedicato all’arte del XIX secolo e sorto in un’antica stazione ferroviaria, il Musée d’Orsay raccoglie dipinti impressionisti e post-impressionisti, oltre ad una grande collezione di sculture ed oggetti d’arte decorativa. Nelle sale laterali del pianoterra sono esposte le opere datate fra il 1848 e il 1870, mentre che nella zona centrale si possono vedere delle bellissime sculture. Nel piano superiore ci sono le opere prodotte fra il 1874 e il 1886, con i lavori di grandi maestri, come Renoir, Cezanne, Gauguin o Monet

Clicca qui per visitare il Museo d’Orsay

Museo Frida Kahlo

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Jorge Gerard (@jorge.gerard2017) in data:

 

Il Museo Frida Kahlo vive all’interno della Casa Azul, la casa blu dove ha vissuto la celebre artista fino alla sua morte.  Quando si approfondisce la conoscenza del lavoro di Frida Kahlo e si ha il privilegio di conoscere la sua casa, si scopre l’intenso rapporto che esiste tra Frida, il suo lavoro e la sua casa. Situata in uno dei quartieri più belli e antichi di Città del Messico, la Casa Azul è stata trasformata in museo nel 1958, quattro anni dopo la morte di Frida. Oggi è uno dei musei più frequentati della capitale messicana.

Di seguito i link per visitare virtualmente il Museo Frida Khalo:

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti