Cose da sapere

10 curiosità sugli artisti più celebri

Il mondo dell'arte è ricco di curiosità grazie alla verve e alla personalità estrosa degli artisti
10 curiosità sugli artisti più celebri

MILANO – Il mondo dell’arte è ricco di curiosità grazie alla verve e alla personalità estrosa degli artisti, nonché al gossip che ha contribuito a costruire il mito di tanti autori. Come insegna Vasari con la sua enciclopedica opera “Le Vite” che racconta morte e miracoli dei pittori che hanno fatto la storia.

.

FASHION MODI’ – Secondo alcune testimonianze Amedeo Modigliani, vergognandosi delle sue umili origini, cominciò a vestirsi in modo sfacciatamente elegante tanto da guadagnarsi il nomignolo di “Principe di Gerusalemme”.

.

GALEOTTA FU L’OPERA – Jean Michel Basquiat, all’inizio della sua carriera, trovò Andy Warhol seduto ad un bar a Manhattan e riuscì a vendergli alcune delle sue opere. Dopo alcuni anni i due diventarono amici e il giovane artista entrò a far parte della Factory.

.

CAMERIERE O DUCHESSE – Monet era solito sedurre le sue modelle ma i suoi gusti in fatto di donne erano assai particolari. «Mi spiace – soleva dire – «dormo solo con duchesse o cameriere. Preferibilmente con le cameriere delle duchesse. Ogni via di mezzo mi raffredda subito».

.

DA VINCI IL NEGROMANTE – Leonardo, nei primi anni dedicati alla ricerca scientifica aveva sezionato molti animali, cosa che continuò a fare fino alla vecchiaia, ma infrangere il tabù rappresentato dall’aprire il cadavere di un essere umano dovette richiedere una certa determinazione. Egli riuscì a ottenere il primo cadavere per la dissezione solo dopo essere diventato un personaggio famoso e rispettato, comunque il Papa lo obbligò a rinunciare ai suoi esperimenti.

.

CHAGALL IN CARCERE – Il pittore bielorusso trascorse più di una settimana in carcere. Fu arrestato a Pietroburgo, essendo entrato in città senza il salvacondotto necessario per lui, ebreo che veniva dalla periferia. (Leggi anche: 10 cose che forse non sapete su Chagall)

.

UN BACIO ROMANTICO – Il Bacio di Hayez, nell’ambientazione medievale, rappresenta sì una coppia innamorata che si sta salutando. E forse sì si tratta di un eroe risorgimentale che dà l’addio alla sua bella (incombe una figura scura come dimostra l’ombra sul muro) ma altresì il quadro rappresenta gli accordi di Plombières fra Francia e Italia che stabilirono il futuro assetto della penisola italiana, che sarebbe stata divisa in sfere d’influenza francese e piemontese.

.

PICASSO E I NAZISTI – I soldati nazisti, a Parigi, insieme all’ambasciatore tedesco, si trovarono di fronte a Guernica. Insoddisfatti del capolavoro domandarono a Picasso:  “Avete fatto voi questo orrore, maestro?” e lui rispose “No, è opera vostra.” (Leggi anche: 10 curiosità su Pablo Picasso)

.

KLIMT TRA GATTI E GATTE – Klimt fu un grande amante dei gatti, oltre che di bellissime donne, e lo dimostrano foto e ovviamente i suoi quadri.

.

BREVE MA INTENSA Van Gogh iniziò a dipingere solo all’età di 27 anni, nonostante questo fu molto prolifico: si attestano circa 900 dipinti (in media 2 alla settimana) e 1100 disegni realizzati prima della sua morte, a 37 anni. (Leggi anche: 10 curiosità su Van Gogh) 

.

NOLI ME TANGERE – Paul Cézanne odiava essere toccato. Passeggiando sull’orlo di un burrone fu l’amico Èmile Bernard a salvarlo quando l’artista mise un piede in fallo. Per tutta risposta rimessosi in piedi, scappò via furioso gridando: «Nessuno può toccarmi».

.

© Riproduzione Riservata
Commenti