La frase del giorno

“Non è la libertà che manca in Italia. Mancano gli uomini liberi.” di Leo Longanesi

Leo Longanesi nasce a Bagnacavallo il 30 agosto 1905. Ricordiamo il celebre editore iniziando la giornata con una sua storica frase.
“Non è la libertà che manca in Italia. Mancano gli uomini liberi.” di Leo Longanesi

Leo Longanesi nasce a Bagnacavallo (Ravenna) il 30 agosto 1905. Ricordiamo il celebre editore iniziando la giornata con una sua storica frase.

“Non è la libertà che manca in Italia. Mancano gli uomini liberi.”

L’editore Longanesi

Fin dai tempi dell’università, Leo Longanesi inizia a fare esperienza come scrittore e giornalista, fondando una serie di giornali tra cui ‘E’ permesso?’, ‘ Il toro’, e ‘Il Dominio’. Nel 1945 si trasferisce a Milano, dove fonda la casa editrice Longanesi su suggerimento dell’industriale Giovanni Monti, cognato dello scrittore Elio Vittorini. Leo pubblica con la sua casa editrice il primo racconto di Ernest Hemingway, dà spazio alla narrativa sovietica, fonda una collana di libri gialli e lancia autori come Alberto Moravia, Vitaliano Brancati, Goffredo Parise, Dino Buzzati ed Ennio Flaiano. La casa editrice pubblica anche un bollettino mensile, “Il libraio”, a cui collaborano Elsa Morante e Mino Maccari.

Maestro di giornalismo

Alla sua scuola si sono formati grandi giornalisti del panorama italiano, tra cui Benedetti (L’Europeo e L’Espresso), Pannunzio (Il Mondo) e Indro Montanelli (Il Giorno). Quest’ultimo collaborò con Longanesi per la rivista di cultura e attualità “Il Borghese”. Proprio Indro Montanelli dedicherà al maestro una biografia scritta a quattro mani con Marcello Staglieno, uscita per le edizioni Longanesi nel 1984.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti