La citazione del giorno

“L’arte e la cultura rimandano a un concetto di bellezza…” di Giuseppe Tornatore

Oggi compie 64 anni Giuseppe Tornatore, il regista siciliano, autore di pellicole memorabili come "Nuovo Cinema Paradiso" e "La leggenda del pianista sull'oceano"
citazione-tornatore

Auguri a Giuseppe Tornatore, che oggi compie 64 anni. Regista, sceneggiatore e produttore cinematografico, Giuseppe Tornatore è noto anche per il suo impegno civile, oltre che per diverse pellicole che hanno riscosso un notevole successo di pubblico. Tra i vari premi ha vinto un Golden Globe, due premi BAFTA e dieci David di Donatello. Il suo film Nuovo Cinema Paradiso vinse l’Oscar al miglior film in lingua straniera.

L’arte e la cultura rimandano ad un concetto di bellezza che serve a fornire all’uomo strumenti migliori per la convivenza sociale e civile.

Gli esordi

Nato il 27 maggio 1956 a Bagheria, nei pressi di Palermo, Tornatore si è sempre dimostrato attratto dalla recitazione e dalla regia. Inizialmente vicino al teatro, si accosta al cinema, diversi anni dopo, attraverso alcune esperienze nell’ambito della produzione documentaristica e televisiva.

Il successo

Nel 1984 collabora con Giuseppe Ferrara nella realizzazione di “Cento giorni a Palermo”. Due anni dopo debutta con “Il camorrista”, in cui viene tratteggiata la losca figura di un della malavita napoletana. Il successo, sia di pubblico che di critica, è incoraggiante. Il film si aggiudica oltretutto il Nastro d’Argento per la categoria regista esordiente. Sulla sua strada capita allora il famoso produttore Franco Cristaldi. Nasce in questo modo “Nuovo cinema Paradiso“, un clamoroso successo, premiato a Cannes e agli Oscar come miglior film straniero.

La leggenda del pianista sull’oceano

Dopo questi successi, Tornatore legge il monologo teatrale di Alessandro Baricco “Novecento” e ne rimane folgorato. Nasce così “La leggenda del pianista sull’oceano”. Il protagonista è l’attore americano Tim Roth mentre come sempre Ennio Morricone compone delle bellissime musiche per la colonna sonora.

Diario inconsapevole

Uno dei grandi registi del cinema mondiale apre le porte del suo mondo attraverso le pagine ritrovate di un diario accidentale. Un diario inconsapevole, che si è costruito da solo, negli anni. Pensieri dedicati al lavoro, agli attori e ai registi che hanno attraversato la sua vita di spettatore e di cineasta, ai piccoli e ai grandi eventi che hanno interessato il mondo intero o soltanto la sua vita privata. Tra questi Federico Fellini, Marcello Mastroianni, Roman Polanski, Ennio Morricone, Sergio Castellitto, Giovanni Paolo II e anche tanti altri straordinari personaggi conosciuti e meno conosciuti, figure di cui Tornatore racconta storie appassionanti. Personaggi dell’universo del cinema, della fotografia, a volte della pittura, personaggi della sua Sicilia. Ognuno di questi incontri ha caratterizzato la sua carriera di regista e sceneggiatore e il Maestro ce li racconta in questa raccolta di scritti, attingendo alla sua personale scatola di ricordi. Entrare in queste pagine è come conquistare un tesoro nascosto. È la chiave per interpretare l’universo artistico e l’intera opera cinematografica di Giuseppe Tornatore.

© Riproduzione Riservata
Commenti