Vetrina per piccole case editrici

“Nutrire la mente”. Tutto pronto per la Rassegna della Microeditoria

Il 6, 7, 8 novembre torna a Chiari (BS), per il tredicesimo anno consecutivo, la vetrina d’eccezione delle piccole e piccolissime case editrici italiane
"Nutrire la mente". Tutto pronto per la Rassegna della Microeditoria

MILANO – 100 piccole case editrici, oltre 80 eventi e 10 ospiti d’eccezione per una tre giorni di cultura a tutto tondo. Il 6, 7, 8 novembre torna a Chiari (BS), per il tredicesimo anno consecutivo, la Rassegna della Microeditoria, vetrina d’eccezione delle piccole e piccolissime case editrici italiane, che ogni anno si contraddistingue per una ricca proposta che spazia dalle presentazioni con gli autori, agli incontri con i grandi ospiti, dai reading alle mostre, ai laboratori per i più piccoli, in un cartellone che comprende oltre 80 eventi. 10.000 i visitatori della scorsa edizione, a testimonianza del successo di un evento che si colloca tra i più interessanti e partecipati del panorama nazionale, sia per l’alta qualità delle proposte che per una superiorità di risultati di vendite e di presenze rispetto alle manifestazioni sorelle.

NUTRIRE LA MENTE – Tema dell’edizione 2015 “Nutrire la mente, nutrire la gente”, “un dopo EXPO che si esplicita in una riflessione sul rapporto tra cultura e territorio” – spiega Daniela Mena, direttore artistico dell’iniziativa – “spesso interpretato e tradotto in cultura dai microeditori”, come testimonia Fusta Editore di Saluzzo (Cuneo), recentemente premiato in Valtellina come migliore editore della montagna.

L’INAUGURAZIONE – Ed è proprio dal tema che prenderà le mosse l’incontro sulla cultura che vince, in programma nella serata di venerdì, con Massimo Bray, direttore Treccani e già Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo nel Governo Letta. Ad aprire i lavori, venerdì 6 novembre, sarà invece ancora una volta il convegno dei Bibliotecari della Rete Bibliotecaria Bresciana, quest’anno dedicato a “Nutrire le giovani menti”.

GLI AUTORI – Come sempre la Rassegna offrirà momenti di incontro con importanti nomi del panorama culturale italiano e, quest’anno anche internazionale. Tra gli ospiti attesi a Villa Mazzotti, ci sarà infatti Jason Starr, giallista americano, autore di numerose serie televisive poliziesche e di altrettanti best seller di successo, tradotto in Italia dalla piccola casa editrice Parallelo 45, che alla Microeditoria presenterà in anteprima nazionale ed europea il suo ultimo libro. Protagonista dell’incontro di sabato 7 novembre alle 16.30, il celebre medico-scrittore Andrea Vitali, balzato agli onori della cronaca grazie alle sue storie ambientate sulle sponde del Lago di Como, che alla Microeditoria presenterà la sua ultima fatica letteraria, appena uscita nelle librerie. Dall’Italia all’Inghilterra domenica alle 17 con Antonio Caprarica che presenterà il suo ultimo saggio “Tanto sesso, siamo inglesi”.

DALLA MUSICA ALLA COMICITA’ – Domenica 8 novembre alle 16.00 sarà la volta di Carlo Giuseppe Gabardini, già Olmo di Camera Cafè e ora conduttore del programma di attualità serale Si può fare, in onda tutti i giorni su Radio 24, che alla Microeditoria, in veste di scrittore,  presenterà il suo libro “Lettera a mio padre sulla vita ancora da vivere”.  Presenterà il suo libro “Finalmente ho perso tutto”, edito da Infinito Edizioni, in anteprima nazionale a Chiari, in occasione della Microeditoria, Giulio Tampalini, uno dei più bravi chitarristi italiani, nonché vincitore di alcuni dei maggiori concorsi di chitarra, tra cui il primo premio al Concorso Internazionale “Narciso Yepes” di Sanremo. Ospite domenica pomeriggio il poeta e scrittore Roberto Piumini che, attraverso letture di poesie e filastrocche, illustrerà la poesia “per bambini” a grandi e piccini. E ancora, domenica sera in chiusura, Raul Cremona, conosciuto ai più come Mago Oronzo, per un’intervista…tutta da ridere, a cura di Alex Rusconi. Tra gli appuntamenti in cartellone anche due incontri dedicati alla figura di Pier Paolo Pasolini, a quarant’anni dalla sua scomparsa.

© Riproduzione Riservata
Commenti