ARTE - Fotografia e industria unite da ottobre in una mostra a Bologna

Presentata a Milano la manifestazione internazionale ”La Biennale Foto/Industria 2015”

Il mondo del lavoro e della fotografia si incontrano in occasione della seconda edizione del “La Biennale Foto/Industria” di Bologna. È stato presentato da poco il progetto che partirà il 2 ottobre e sarà possibile prendervi parte gratuitamente fino al 10 gennaio...

Una rassegna unica al mondo che coniuga arte e industria. È stato presentato pochi giorni fa il programma della seconda edizione de “La Biennale Foto/Industria”. Numerosi gli appuntamenti e le mostre di artisti del mondo della fotografia che interpreteranno, ognuno a suo modo, la realtà industriale dei nostri giorni.

 
MILANO – Il mondo del lavoro e della fotografia si incontrano in occasione della seconda edizione del “La Biennale Foto/Industria” di Bologna. È stato presentato da poco il progetto che partirà il 2 ottobre e sarà possibile prendervi parte gratuitamente fino al 10 gennaio 2016. In undici sedi del centro storico della “città rossa” verranno allestite quattordici mostre che racconteranno il mondo della produzione industriale. Il curatore François Hébel dichiara che questa esposizione “crede nella possibilità di estendere il territorio della fotografia industriale a una platea sempre più vasta e di contribuire a una migliore qualità del nostro sguardo”.

 

14 ESPOSIZIONI SULLA PRODUZIONE INDUSTRIALE – Il mondo del lavoro in tutte le sue forme e in particolare la produzione industriale dalla creazione al riciclaggio è al centro della seconda edizione della Biennale Foto/Industria 2015 di Bologna. La rassegna promossa dalla Fondazione Mast in collaborazione con il Comune di Bologna e la Direzione Artistica di François Hébel, si articola in 14 esposizioni che si svolgeranno nel mese di ottobre in undici sedi storiche e presso il MAST.

 

ATTIVITÀ ARTISTICHE E INDUSTRIA – Una manifestazione di straordinaria importanza a livello nazionale e internazionale che conferma sia la volontà della Fondazione Mast di offrire iniziative culturali di qualità ad un pubblico sempre più variegato e motivato, sia la vocazione del Comune di Bologna di promuovere attività artistiche legate alla tradizione e alla storia concreta dell’industria.
 
UNO SGUARDO DIVERSO SUL MONDO DEL LAVORO – “Ancor più della prima edizione del 2013 – spiega François Hébel – questa rassegna unica al mondo per la sua capacità di selezionare sguardi e visioni sul lavoro e la produzione, è in realtà un autentico festival internazionale di fotografia offerto dalla Fondazione MAST e dal Comune di Bologna ai visitatori nella cornice eccezionale del centro storico della città e nella riqualificata area periferica dove sorge il MAST. Nel Centro Città nuovi spazi espositivi con Palazzi storici, cappelle barocche e musei, danno modo ai visitatori di accedere a piedi a luoghi di grande interesse e alle loro collezioni, in occasione della visita a Foto/Industria”

 

BOLOGNA, L’INUSTRIA E LA FOTOGRAFIA – Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha dichiarato che ‘La Biennale foto/industria si conferma un appuntamento importante per la città, un evento internazionale pensato per valorizzare la cultura industriale e del territorio, alla scoperta di alcuni dei suoi luoghi chiave. Isabella Seràgnoli, attraverso la Fondazione MAST., ci offre la rappresentazione dell’industria e del mondo del lavoro, tramite la fotografia d’autore, cogliendo temi e valori di un universo che caratterizza fortemente il tessuto sociale ed economico della nostra area metropolitana.
“Abbiamo consolidato la partnership con l’amministrazione comunale che porterà ad un maggior successo dell’iniziativa contribuendo a far conoscere una città con peculiarità uniche nel panorama industriale, perché Bologna diventi sempre più anche un luogo di riferimento per la fotografia che racconta l’industria’ afferma Isabella Seràgnoli, presidente Fondazione MAST.

 
GLI ARTISTI E GLI EVENTI – Gli artisti scelti per le mostre allestite nei musei e palazzi storici più belli di Bologna e nel MAST, fanno parte a pieno titolo del mondo della fotografia, pur con storie molto diverse tra loro: artisti molto noti, reporter, ritrattisti, fotografi di impresa, giovani professionisti, tutti hanno in comune modi di operare forti, inattesi e altamente significativi.
Un ampio programma di eventi darà spazio anche a incontri con i fotografi e i curatori delle
esposizioni.

13 luglio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata