One Billion Rising, arriva a Milano il flash mob contro la violenza sulle donne

Il 14 febbraio 2014, in occasione della giornata One Billion Rising for Justice, Creativi Digitali e Flash Mob Milano hanno organizzato il flashmob OBR-Milano per manifestare contro la violenza sulle donne...

L’appuntamento è oggi alle ore 18.00 in Piazza Duomo, per il flashmob OBR per manifestare contro la violenza sulle donne

MILANO – Il 14 febbraio 2014, in occasione della giornata One Billion Rising for Justice, Creativi Digitali e Flash Mob Milano hanno organizzato il flashmob OBR-Milano per manifestare contro la violenza sulle donne. L’appuntamento è per le ore 18.00 in piazza Duomo a Milano.

ONE BILLION RISING – One Billion Rising ha origine dal movimento V-Day, attivamente impegnato in questa importante causa e nato proprio il 14 febbraio 1998 dall’ispirazione di Eve Ensler, autrice dell’opera “I monologhi della vagina”. Ogni anno, in questa data, One Billion Rising unisce il mondo nella lotta contro la violenza sulle donne, con la realizzazione di eventi globali da parte di ogni tipo di organizzazione.

FLASHMOB –  E’ stato creato appositamente per l’evento, il brano “Break the chain”, sul quale si basa la coreografia. Sarà richiesto ai partecipanti di indossare un capo rosso ed un capo nero, i colori simbolo di questa causa. Tra i sostenitori dell’evento spiccano i nomi dell’artista Ana Laura Ribas e della nota deejay radiofonica Lucia Schillaci, che sarà presente in prima persona.

Per maggiori informazioni si può consultare il sito di One Billion Rising.

VOCE ALLE DONNE – Quest’anno, oltre a ballare, OBR chiede agli organizzatori di raccogliere testimonianze e storie di donne che vogliono esprimere la loro esperienza, anche indiretta, con la violenza leggendole in piazza in forma anonima. Per chi vorrà raccontare la sua esperienza, può scrivere a [email protected] e, prima del flashmob, verrà letto quanto sarà scritto e inviato.

L’INTIMO DELLE DONNE – La violenza sulle donne è un problema purtroppo ancora molto diffuso nella nostra società: ogni giorno veniamo a sapere di donne picchiate e uccise, spesso da mariti e compagni. Anche Libreriamo vuole dare il suo contributo alla lotta contro questa barbarie con “L’intimo delle donne”. Si tratta di un’iniziativa sociale in Crowdsourcing in cui le donne italiane possono partecipare insieme alla stesura di un libro (e-book) raccontando ciò che non hanno mai voluto o potuto raccontare per denunciare e mettere in evidenza disagi, violenze, ma anche sogni e speranze con cui convivono ogni giorno.

14 febbraio 2014

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti