LIBRI - Lutto nell'editoria

Lutto nel mondo dell’editoria, è morto Livio Garzanti

Livio Garzanti è venuto a mancare questa notte, all’età di 93 anni. Scrittore ed editore, era figlio del fondatore dell’omonima casa editrice, Aldo Garzanti. Dopo la morte del padre, nel 1961, ne assunse la presidenza. Autore di alcuni romanzi...

L’editoria italiana piange oggi la scomparsa di Livio Garzanti, scrittore ed editore. Fu il primo a credere in Pier Paolo Pasolini. Lunedì la commemorazione funebre civile

 
MILANO – Livio Garzanti è venuto a mancare questa notte, all’età di 93 anni. Scrittore ed editore, era figlio del fondatore dell’omonima casa editrice, Aldo Garzanti. Dopo la morte del padre, nel 1961, ne assunse la presidenza. Autore di alcuni romanzi, gli si riconosce il merito di avere scoperto uno dei più importanti talenti letterari del Novecento, quel Pier Paolo Pasolini che venne lanciato da Garzanti nel 1955 con “Romanzi di Vita”. La camera ardente verrà aperta lunedì mattina nella Sala Garzanti. Dalle 14 vi si svolgerà anche la commemorazione funebre civile. La sala, in via della Spiga 30, Milano, è situata nel palazzo che ha ospitato la casa editrice e che per questo viene chiamato Palazzo Garzanti.

 

 

 
13 febbraio 2015

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti