ARTE - Artiamo in viaggio

Le mostre da vedere nel weekend dell’Immacolata

Arte, fotografia o archeologia? Questo weekend si prospetta ricco di appuntamenti, all'insegna della cultura. Vi anticipiamo infatti che domenica è la Giornata Nazionale dell'archeologia, del patrimonio artistico e del restauro...

A Milano si festeggia Sant’Ambrogio, patrono della città, che cade di domenica. E poi lunedì è l’Immacolata, che invece si celebra in tutta Italia. Cosa c’è di meglio allora che un lungo weekend all’insegna dell’arte e della storia? In questo articolo vi proponiamo i migliori appuntamenti del fine settimana

MILANO – Arte, fotografia o archeologia? Questo weekend si prospetta ricco di appuntamenti, all’insegna della cultura. Vi anticipiamo infatti che domenica è la Giornata Nazionale dell’archeologia, del patrimonio artistico e del restauro oltre che essere il giorno eletto per l’apertura gratuita di musei e raccolte civiche statali: vi ricordate #domenicalmuseo? Ecco.

Per scoprire ulteriori suggestioni riguardanti mostre in tutta Italia, cliccate qui.
Essendo Sant’Ambrogio, iniziamo con un piccolo focus su Milano con una deviazione a Mantova.

MANTOVA E MILANO – A Mantova, negli spazi delle Fruttiere di Palazzo Te va in scena ”Joan Miró, l’impulso creativo” con oltre 130 opere esposte e la ricostruzione integrale dei suoi due studi d’artista. A Milano, oltre alle mostre di Palazzo Reale tra cui quella dedicata a van Gogh, al Calendario Pirelli, a Chagall e Segantini, continua la personale di Walter Bonatti al Palazzo della Ragione Fotografia, così come quella dedicata alle grandi copertine di LIFE, in mostra alla Leica Galerie.

Fresche di inaugurazione, Bramante alla Pinacoteca di Brera e Palazzo Marino che come di consueto, espone gratuitamente 3 opere provenienti da musei italiani e internazionali, primo fra tutti il Museo delle Belle Arti di Budapest che ha prestato la Madonna Esterházy di Raffaello. Su invito dell’assessore Del Corno, due istituzioni culturali private milanesi, come le Gallerie d’Italia e il Museo Diocesano, partecipano all’iniziativa #domenicalmuseo.

Ritorna anche quest’anno dal 5 all’8 dicembre il più tradizionale e popolare degli appuntamenti della settimana di Sant’Ambrogio, la fiera degli Oh bej! Oh bej! che, da cinque secoli, anticipa le festività natalizie dei milanesi. 

Proseguiamo ora con i principali appuntamenti divisi per aree tematiche.

MODA E ARTE – Fresca di inaugurazione è la mostra “Bellissima. L’Italia dell’alta moda 1945-1968” ospitata al MAXXI di Roma fino al 3 maggio 2015. Un viaggio nel secondo dopoguerra attraverso la lente privilegiata della moda, che ritrae la cultura italiana in un momento di creatività straordinaria (nel cinema, nell’arte, nell’architettura, nel teatro, nella fotografia) e fa rivivere le atmosfere e gli stili di un periodo che ha contribuito in modo unico a definire il carattere italiano a livello internazionale. Il Museo Fortuny di Venezia ospita invece “La Divina Marchesa”, che rievoca la figura e il mito di Luisa Casati, la donna che affascinò d’Annunzio e con le sue follie divenne la musa dei più grandi artisti del tempo da Boldini a Bakst, da Marinetti a Balla, da Man Ray ad Alberto Martini, da Van Dongen a Romaine Brooks.

STREET ART – Inaugura domani al PAN | Palazzo delle Arti di Napoli la personale dedicata a Shepard Fairey aka OBEY, uno dei più celebrati street artist americani, famoso soprattutto per aver realizzato un ritratto stilizzato in quadricromia dell’attuale Presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

FOTOGRAFIA E DISEGNO – Inaugura domenica al Forte di Bard la mostra dedicata a Josef Koudelka, ”Vestiges”, che mette in scena la bellezza delle rovine greco-romane, dal Libano all’Algeria, passando per l’Italia, la Sicilia e perfino la Valle d’Aosta. Inaugura domani al Museo Correr di Venezia ‘La poesia della luce. Disegni veneziani dalla National Gallery of Art di Washington‘ che mette in mostra oltre 130 straordinari disegni provenienti da una delle più importanti collezioni al mondo, ripercorrendo l’arte e il mito di Venezia, dal Rinascimento all’Ottocento. 

GIOIELLI – L’alta gioielleria è la regina assoluta della mostra ”I tesori della Fondazione Buccellati. Da Mario a Gianmaria, 100 anni di storia dell’arte orafa”, al Museo degli Argenti di Palazzo Pitti
Per le mostre che riguardano la Toscana in generale potete guardare qui.

5 dicembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti