In bicicletta alla scoperta della cultura italiana

Oggi per le vie di Milano parte la campagna per riscoprire le eccellenze del Made in Italy. Madrina d’eccezione l’attrice Cristiana Capotondi

Dalle storiche botteghe artigiane alle rinomate pasticcerie, passando per i Caffè emblema della tradizione gastronomica milanese. Oggi per le vie di Milano parte la campagna per riscoprire le eccellenze del Made in Italy. Madrina d’eccezione l’attrice Cristiana Capotondi

MILANO – A Milano in bicicletta alla scoperta delle eccellenze italiane. Oggi la città è protagonista di un vero e proprio tour culturale, a caccia di laboratori artigianali e realtà di alto livello del gusto, capolavori artistici ed emblemi della storia di Milano, a volte più rinomati all’estero che nella loro città d’origine. L’iniziativa è organizzata da Incontri Sanpellegrino, ed ha come una guida d’eccezione l’attrice Cristiana Capotondi. Un’opportunità unica per conoscere gli abili maker, vederli all’opera nella creazione di quegli oggetti unici che hanno contribuito a costruire il valore del Made in Italy nel mondo, ascoltare i loro aneddoti, scoprire il segreto del successo di un’attività che si tramanda di generazione in generazione. 

ELOGIO DELLA BELLEZZA – “Certe volte la bellezza è proprio sotto i nostri occhi ma non ce ne accorgiamo – afferma la giovane attrice Cristiana Capotondi – Questa campagna ha lo scopo di far riscoprire Milano da una prospettiva diversa, quella che l’abitudine ci porta a non considerare più di tanto. Incontri inaspettati con quelle botteghe storiche che ti fanno capire quanto è importante valorizzare la nostra terra di origine”.

LUOGHI STORICI – Partendo da quattro diversi punti della città, il tour passa per botteghe artigiane storiche dove si realizzano prodotti dalla qualità inimitabile, emblema dell’esclusività italiana. I punti di partenza  per i quattro gruppi saranno bar e caffè storici: dal Sant’Ambroeus di Corso Giacomo Matteotti, culla dell’arte, politica, finanza e creatività della Belle Epoque, al Bar Magenta, un’istituzione da 103 anni. E poi, la pasticceria Biffi, frequentata addirittura da papa Pio X, e il Bar Taveggia, il caffè-pasticceria più amato dall’alta borghesia milanese tra le due guerre.  Un’opportunità unica per conoscere questi abili maker, vederli all’opera nella creazione di quegli oggetti unici che hanno contribuito a costruire il valore del Made in Italy nel mondo, ascoltare i loro aneddoti, scoprire il segreto del successo di un’attività che si tramanda di generazione in generazione. 

CULTURA E GUSTO – La tappa finale sarà il chiostro del Museo Diocesano dove per tutti ci sarà la possibilità di rinfrescarsi con le quattro varianti delle bibite di Incontri Sanpellegrino che esaltano il gusto di alcuni prodotti emblema del Made in Italy come Limoni di Sicilia, Menta Piperita del Piemonte, Arance e Fichi d’India di Sicilia, Pompelmi del Mediterraneo, Fiori di Sambuco Italiani e il Limone Costa d’Amalfi I.G.P. 

© Riproduzione Riservata
Commenti