Elezioni Usa

Gli americani hanno scelto, Donald Trump è il loro nuovo Presidente

In tanti avevano data per certa la vittoria di Hilary Clinton. Cazzullo la immaginava già la prima donna a guidare gli Usa. Ma Donald Trump ha vinto, sorprendendo tutti
Gli americani hanno scelto, Donald Trump è il loro nuovo Presidente

MILANO – La notizia ha sorpreso tutti. In tanti avevano data per certa la vittoria della candidata democratica Hilary Clinton. Lo aveva scritto anche Aldo Cazzullo nel suo ultimo libro, “Le donne erediteranno la terra”, uscito il 20 settembre per Mondadori. Donald Trump è il nuovo presidente degli Stati Uniti. Ha vinto le elezioni l’uomo contro cui ogni persona dello spettacolo si è scagliata in questi mesi. Anche Stephen King aveva raccontato la propria preferenza per la Clinton e ieri sera, a poche ore dalla chiusura delle elezioni, aveva scritto un post su twitter per chiedere alle persone di fare il loro dovere e andare a votare.

Ma non è servito a niente. Contro ogni pronostico, Donald Trump ha vinto. Il New York Times dava Hilary vincente all’85%. L’unico che già da mesi prevedeva questo risultato è l’analista politico Allan Lichtman, che dal 1984 a oggi non ha mai sbagliato un pronostico sulle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Non usa mezzi termini Beppe Severgnini nel commentare sul Corriere della Sera la notizia: “La vittoria di Donald Trump è un disastro. Il candidato più improbabile in 227 anni di democrazia americana”

IL PRESIDENTE DEGLI AMERICANI – Al telefono Hilary Clinton ha riconosciuto la sconfitta, come ha raccontato durante i festeggiamenti dal palco dell’Hotel Hilton di Manhattan Donald Trump. “Hillary ha lavorato a lungo e dobbiamo esserle grati”. “Sarò il presidente di tutti gli americani”, ha detto con sicurezza Trump.  ”Cercheremo alleanze, non conflitti, nel mondo”. Con lui gli Stati Uniti “andranno d’accordo con tutti coloro che vorranno andare d’accordo con noi”.

LO SHOCK TRA I SOSTENITORI DI HILARY – Una sconfitta è difficile da accettare, tanto più se in palio c’è il futuro della tua nazione e se sei quasi convinto di vincere. I sostenitori della candidata democratica, radunati al Javits center, sono sotto shock. Dopo i risultati è calato un silenzio tombale. Tanti sono andati via ancor prima di avere i risultati ufficiali e prima dell’arrivo della loro candidata.

© Riproduzione Riservata
Commenti