Bookcity Milano

Bookcity entra nel vivo, gli incontri imperdibili di venerdì

La ricchezza di BookCity è la sua spontanea, articolata, capillare presenza in città, la capacità dei milanesi di costruire progetti culturali e di condividerli
Bookcity entra nel vivo, gli incontri imperdibili di venerdì

MILANO – Venerdì 18 novembre, tra i tanti appuntamenti di BOOKCITY MILANO dislocati in tutta la città e nell’area metropolitana, al Castello Sforzesco, Umberto Ambrosoli, Giuseppe Sala, Gianfranco Dioguardi, Elisabetta Soglio parleranno delle “Nuove competenze utili al governo delle città”, mentre Sveva Casati Modignani dialogherà con Ranieri Polese su “La scuola secondo Sveva: un romanzo”. Inizia il ciclo di incontri “L’architetto legge l’architetto” organizzati da INTERNI: gli scritti di tre famosi progettisti – Ettore Sottsass Gio Ponti, Alessandro Mendini – letti e commentati da altrettanti architetti con la passione della scrittura.

LE MOSTRE – Alla Triennale di Milano ci sarà il convegno “Fotografia e giornalismo: il ruolo dell’immagine nell’informazione oggi” e l’inaugurazione della mostra de la Lettura “Fotostorie. Arte, cronaca, reportage: i racconti per immagini nel supplemento culturale del Corriere della Sera”, organizzati dalla Fondazione Corriere della Sera. L’esposizione resterà aperta al pubblico per un mese da sabato 19 novembre, per poi trasferirsi negli spazi dell’Università IULM. Al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci ci sarà l’incontro, proposto dalla Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, “Milano: interpretare il presente e immaginare il futuro”, a cui parteciperanno James Bradburne, Roberto Cingolani, Fiorenzo Galli, Luca Formenton e il sindaco Giuseppe Sala.

IN RICORDO DI DARIO FO – Atteso anche l’appuntamento “In ricordo di Dario Fo. L’universo impossibile: l’origine della specie umana e Darwin secondo Fo”, Con Jacopo Fo e Gianni Barbacetto. Letture e interventi di Michela Casiere, Mario Pirovano, Jacopo Zerbo.

DAL MUDEC AL FRANCO PARENTI – Al punto cardinale MUDEC + BASE Milano ci saranno gli incontri con la youtuber Sofia Viscardi e con J-Ax che racconterà storie e pensieri fino ad oggi accennati nei versi delle sue canzoni (BASE), mentre al MUDEC l’indiano Neel Mukherjee racconterà il declino di una famiglia indiana e i turbolenti anni ’60. Al Teatro Franco Parenti si terrà l’incontro “Ritorno al futuro. Promozione editoriale e politiche commerciali ai tempi del digitale” con Giovanni Peresson, Marco Zapparoli, Silvia Parola, Roberto Malgrati, Giovanni Bianchi, Davide Ferraris e Valeria Pallotta.

COSTRUIRE PROGETTI E CONDIVIDERLI – La ricchezza di BookCity è la sua spontanea, articolata, capillare presenza in città. È una delle anime di questa grande festa, forse la più vera: la capacità dei milanesi di costruire progetti culturali e di condividerli. Librerie, associazioni, negozi, consigli di zona, comitati mettono in scena la loro passione per la lettura promuovendo incontri con gli autori e offrendo spettacoli che nascono dalla magia di un libro letto e amato.

© Riproduzione Riservata
Commenti