Artiamo in viaggio

Artiamo in viaggio, le mostre e le opere d’arte da visitare a Roma questo week end

Quale occasione migliore di un bel week-end estivo per visitare una delle città italiane più belle del mondo? Stiamo ovviamente parlando di Roma, e tra l'altro il meteo promette bene...

Per la nostra rubrica ”Artiamo in viaggio” questo fine settimana vi portiamo a Roma. La città eterna offre sempre la sua infinita bellezza a chiunque sia innamorato d’arte e di cultura, tra importanti mostre e magnifici monumenti

MILANO – Quale occasione migliore di un bel week-end estivo per visitare una delle città italiane più belle del mondo? Stiamo ovviamente parlando di Roma, e tra l’altro il meteo promette bene, con temperature oltre i 30°. Davvero tantissime sono le mostre in corso, oltre ai numerosi monumenti visitabili venerdì sera sino alle 22.00.

CINEMA E LIBRI – All’Isola Tiberina, il cinema la fa da padrone con la rassegna estiva “L’isola del Cinema”: proiezioni gratis o a prezzi popolari dei grandi capolavori su pellicola, sia italiani che stranieri. Quest’anno tra l’altro è la XX edizione. Cinema e libri anche al Circolo degli Artisti, con il ricco programma di Kino.

IN PROGRAMMA AL MACRO – Se volete vedere qualcosa di particolare, segnaliamo le mostre in corso al MACRO, dal sapore prettamente contemporaneo: alla Pelanda, l’ex-mattatoio di Roma, va in scena Urban Legends, collettiva di street artist; mentre per la prima volta in Italia, è possibile ammirare le opere della svedese Annika Larsson e dell’artista franco-indiano Chittrovanu Mazumdar. Sempre al MACRO è possibile visitare la personale di Tsibi Geva, uno dei più importanti artisti israeliani contemporanei. La street art è protagonista indiscussa anche al Festival Avanguardie Urbane, voluto e organizzato da 999Contemporary, la prima galleria che si occupa di questo segmento artistico.

ARTE FEMMINILE ALLA GNAM – La Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea si orienta invece all’arte femminile e in particolar modo a quella ebraica con la mostra Artiste del Novecento tra visione e identità ebraica: un percorso espositivo che si snoda attraverso 150 opere di artiste ebree italiane che sono state in grado di trasformare una condizione di minorità sociale in una ragione di affermazione e di indipendenza creativa. Di argomento totalmente opposto, è la mostra fotografica di Sheila McKinnon, Born Invisible, un racconto per immagini della vita di tutte quelle donne e ragazze senza voce, che subiscono un Destino deciso da altri. Sempre alla GNAM, le opere della collezione permanente del Museo hanno dato vita a La seduzione del corpo femminile nell’arte del ‘900, uno spaccato del secolo scorso attraverso le diverse interpretazioni del corpo della donna e della sua capacità di sedurre.

LE MERAVIGLIE DEI MUSEI – Al Museo di Roma in Trastevere, la mostra “Refugee Hotel” di Gabriele Stabile racconta attraverso una cinquantina di scatti il viaggio dei rifugiati appena sbarcati negli Stati Uniti che inizia con la prima notte americana, passata in un motel sulla strada dell’aeroporto. L’arte classica ha invece eletto i Musei Capitolini come sede privilegiata: fino alla metà di settembre la grande mostra 1564-2014 Michelangelo celebra il genio del Maestro toscano attraverso più di centocinquanta opere. Portate pure i vostri figli, perchè il Museo è dotato di un’audioguida speciale a misura di bambino; e già che ci siete, fatevi un giro nella libreria del Museo, recentemente restaurata. Al Vittoriano Luce, l’immaginario italiano prosegue fino alla fine di settembre; così come Andy Warhol a Palazzo Cipolla, Pasolini al Palazzo delle Esposizioni e Frida Kahlo alle Scuderie del Quirinale.

FUORI LA CAPITALE – Per chi ha tempo di fare un giro anche fuori Roma, vi segnaliamo Villa d’Este a Tivoli che rimarrà aperta fino a mezzanotte. La villa, ammirata proprio per le meraviglie idraulico-artistiche e per i giochi d’acqua, conta al suo interno 255 cascate, 50 fontane e 35.000 m² di giardini. Ogni week-end fino al 23 settembre, “Villa d’Este di notte” ospita un ricco programma di eventi, tra concerti, spettacoli e degustazioni di prodotti tipici del territorio. Appena fuori porta, tra la via Appia Antica e la via Appia Nuova, la Villa dei Quintili offre la possibilità di una passeggiata all’aria aperta tra i resti della fastosa villa romana. Dalla posizione invidiabile sulla campagna romana che nei secoli ha ispirato numerosi artisti, la villa appartenne nel 151 d.c. ai fratelli Quintili e poi divenne residenza imperiale con l’imperatore Commodo.

VISITE FINO ALLE 22 – L’elenco di tutti i monumenti romani visitabili si trova qui. Vi ricordiamo inoltre che ogni venerdì sera i monumenti e i musei statali rimangono aperti al pubblico fino alle 22.00. Rientrano in quest’iniziativa il Colosseo, Castel San’Angelo, le Gallerie d’Arte Antica di Palazzo Barberini, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e il Foro di Augusto; mentre a Tivoli la già citata Villa d’Este e l’Area Archeologica di Villa Adriana.

18 luglio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti