”La patria, bene o male”, l’unità d’Italia secondo Carlo Fruttero e Massimo Gramellini

Questo è un libro di storia, anzi un libro che contiene assolute verità storiche in linea con un'idea chiara e indiscutibile di che cosa siano i fatti umani inseriti in un contesto cronologico...

Questo è un libro di storia, anzi un libro che contiene assolute verità storiche in linea con un’idea chiara e indiscutibile di che cosa siano i fatti umani inseriti in un contesto cronologico (es. Il nostro Risorgimento è stato fatto dalla testa di Mazzini, dal braccio di Garibaldi, dall’astuzia geniale di Cavour.  A questi personaggi, però, non possiamo e non dobbiamo chiedere altro).

 Si tratta di 150 date storiche che riguardano il nostro passato a partire dalla nascita del Regno d’Italia, raccontate sinteticamente, ma con dovizie di particolari quotidiani che spesso sfuggono allo studio tradizionale, tanto per intenderci quello fatto sui libri di scuola. E’ certo che la quotidianità non è meno significativa delle grandi vicende (Manzoni insegna!) Così la regina Elena vestita da crocerossina in occasione del terremoto di Messina del 1908, ci spiega come i Savoia abbiano dato il meglio non con la linea di successione al trono.

Un Mussolini sconsolato che dice: ‘Governare gli italiani non è difficile. E’ inutile’, ci apre gli occhi su una profonda verità , compresa da un uomo che dell”ipocrisia politica aveva fatto un”arte. Enrico Mattei che fa il piazzista è come dire che la gavetta serve anche ai grandi (e sarebbe bene farlo capire ai nostri figli). La trattazione frazionata delle singole vicende fornisce spigliatezza e leggerezza a temi altrimenti pesanti e a questo contribuisce anche una prosa vivace e scoppiettante che rende il testo scorrevole.

Consigliato a chi vuol fare un ripasso decisamente salutare sulla vita del nostro Paese, ricordando che la Storia ‘vera’ non ha niente a che fare con il politically correct. Forse il titolo più adatto per questo libro era: ‘La verità, bene o male’.

Fiorenza Biloghi

27 aprile 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata