Luna day

Tra mito e poesia, occhi al cielo per la SuperLuna di stasera

Si tratta della manifestazione più spettacolare dal 1948. Si accenderà in cielo apparendo il 14 per cento più grande e il 30 per cento più luminosa del solito

MILANO – È tutta colpa della luna, quando si avvicina troppo alla terra fa impazzire tutti. L‘Otello di Shakespeare così riporta e a partire dai greci fino a Dante l’astro luminoso ha influenzato poeti e artisti di ogni tempo e regione del mondo.

LA SUPER LUNA – La Super Luna è attesa da 69 anni. Si tratta della manifestazione più spettacolare dal 1948. Si accenderà in cielo apparendo il 14 per cento più grande e il 30 per cento più luminosa del solito. L’evento di oggi – descritto come “innegabilmente bello” dall’agenzia spaziale americana Nasa – è il risultato dell’avvicinamento della Luna alla Terra. Un evento che non potremmo più rivedere fino al 25 novembre 2034.

LA MUSA – La Luna da sempre è un simbolo affascinante legato ancestralmente all’uomo. Il satellite della Terra, inizialmente divinizzato dalle prime popolazioni che lo legarono al culto della donna rimane uno dei simboli più forti. Espressioni come “lunatico”, o l’influsso astrologico, dimostrano quanto tuttora sia considerata. C’è chi la lega al ciclo mestruale, al flusso delle maree, perfino a un vero e proprio impazzimento o aumento della criminalità nei momenti di “massimo splendore”. Non solo licantropi impazziti insomma!

NELL’ARTE – Il lemma italiano deriva dal latino “luna”, che proverrebbe a sua volta dalla radice indoeuropea “leuk” o “luc” che significa “splendere”.
Come dimenticare i versi di Leopardi che ne “Il Canto notturno di un pastore errante dell’Asia”, si chiede: Che fai tu, Luna, in ciel? Dimmi che fai, silenziosa luna?. Ne era affascinata la Plath che la cita in più poesie, come in LimiteLa luna, spettatrice nel suo cappuccio d’osso, non ha motivo di essere triste. E’ abituata a queste cose. I suoi neri crepitano e tirano. Non da meno l’omaggio della musica: Casta Diva che inargenti, Queste sacre antiche piante, A noi volgi il bel sembiante
Senza nube e senza vel.
La Norma, magari nella sensazionale interpretazione di Maria Callas. Nella pittura la luna è un elemento che ispira e rappresenta la simbologia più profonda dell’uomo, come in van Gogh, Monet, Magritte, Mirò…

 

Risultati immagini per luna quadro famoso
Costellazioni – Mirò

 

Notte stellata – van Gogh

 

Navigando al chiaro di luna – Monet

 

senso
L’abito da sera, Magritte

 

Due uomini che contemplano la luna -Friedrich

© Riproduzione Riservata