emergenza

Parigi, allarme per il livello della Senna: chiusi i musei

Come per il Musée d'Orsay, anche al Museo del Louvre è scattato il piano di allerta contro il rischio di inondazioni a causa della piena
Il "Zuavo", nei pressi del Pont de l'Alma a Parigi, 2 giugno GEOFFROY HASSELT VAN DER / AFP

MILANO – Brutte notizie per i viaggiatori a Parigi: i funzionari hanno chiuso sia il Louvre che il Musée d’Orsay a causa dell’aumento dei livelli delle acque della vicina Senna. Nonostante i sotterranei del Louvre siano dotati di porte impermeabili e pompe per le inondazioni, nel dubbio i funzionari hanno evacuato decine di migliaia di dipinti e sculture di “riserva” dai sotterranei del museo.

CHIUSURA TEMPORANEA – In un comunicato che annuncia la chiusura temporanea, il Louvre riferisce: “L’obiettivo è quello di spostare le opere situate in zone vulnerabili alle inondazioni spostandoli ai piani più alti.” Di circa 460.000 opere d’arte del noto museo parigini, solo 35.000 sono esposte al pubblico. Entrambi i musei hanno piani d’azione in atto per l’emergenza inondazione, e il Musée d’Orsay, che contiene la più grande collezione al mondo di capolavori impressionisti, è pronto a gestire il problema. Entrambi i musei, dunque, saranno chiusi per la giornata di oggi.

LA SENNA –  La Senna “minaccia” Parigi da ieri, il livello che il fiume ha raggiunto ieri a metà pomeriggio era di 5.13 metri e si prevede che salga oggi, raggiungendo tra i 5,30 e 5,90 m. Le inondazioni hanno causato anche disturbi ai trasporti della capitale francese.

 

Foto: Il “Zuavo”, nei pressi del Pont de l’Alma a Parigi, 2 giugno GEOFFROY HASSELT VAN DER / AFP

© Riproduzione Riservata