Perchè si dice…”Chiudersi in una torre d’avorio”

Perchè si dice..."Chiudersi in una torre d'avorio"

Continua il nostro viaggio alla scoperta delle origini storiche e gli aneddoti che si celano dietro le espressioni che usiamo quotidianamente durante la vita di tutti i giorni. Oggi vi spieghiamo l’origine dell’espressione “Chiudersi in una torre d’avorio” grazie a Perché si dice.

Questa espressione indica la solitudine sdegnosa e aristocratica di chi si astrae dalla realtà per chiudersi nella contemplazione del suo mondo interiore. E’ un’espressione biblica che si trova nel Cantico dei Cantici: “Collum tuum sicut turris eburnea; oculi tui sicut piscinae in Hesebon (Il tuo collo è una torre d’avorio, i tuoi occhi vasche di Hesebon). Fu riferita poi alla Madonna, che nelle litanie del Rosario è chiamata Turris eburnea. Per estensione, l’epiteto si attribuisce a una donna di fiera inavvicinibilità.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti