LIBRI - Tutto pronto per "Libriamoci. Letture ad alta voce nelle scuole"

Libriamoci, tutto pronto per le giornate di lettura ad alta voce nelle scuole

L’appello del Ministro Dario Franceschini “Leggiamo a voce alta nelle scuole per promuovere la lettura” è stato colto con molto entusiasmo da tantissime persone. Soprattutto da Istituzioni, artisti e scrittori che hanno già dato la loro disponibilità...

Parte ufficialmente il countdown per “Libriamoci. Giornate di lettura ad alta voce nelle scuole” che si svolgerà il 29, 30 e 31 ottobre. Tantissimi gli scrittori, artisti e musicisti che hanno già dato la loro disponibilità. Ecco tutti gli eventi in programma

MILANO – L’appello del Ministro Dario Franceschini  “Leggiamo a voce alta nelle scuole per promuovere la lettura” è stato colto con molto entusiasmo da tantissime persone. Soprattutto da Istituzioni, artisti e scrittori che hanno già dato la loro disponibilità. Partirà il 29 ottobre, e proseguirà fino alla fine del mese, il progetto “Libriamoci. Giornate di lettura ad alta voce nelle scuole”. Ecco tutti gli appuntamenti in programma.

LIBRIAMOCI, IL SUCCESSO IMMEDIATO – Il mondo della cultura, dell’arte, dell’informazione e dello spettacolo si è mobilitato per andare nelle scuole di tutta Italia a leggere e a spiegare perché la lettura è così importante e bella. Le adesioni dei testimonial stanno giungendo copiose, a cominciare da Gino Paoli, in veste di cantante e presidente della Siae: “Raccolgo con entusiasmo l’invito del ministro Dario Franceschini e do la mia disponibilità”, ha dichiarato all’indomani della presentazione ufficiale di Libriamoci. E ha aggiunto “Estendo quest’appello agli autori e agli artisti tutti, dalla musica alla letteratura, dal cinema al teatro, dalle arti figurative alla televisione. Nella mia attuale veste di presidente della Società Italiana degli Autori ed Editori, ho inoltre dato mandato al nostro direttore generale di mettersi a disposizione del ministero dei Beni Culturali, per fornire ogni supporto organizzativo e logistico all’iniziativa”.

TUTTI GLI APPUNTAMENTI CON LE LETTURE – Diversi autori Siae hanno subito offerto la propria disponibilità a leggere nelle scuole, come ad esempio Elio Pecora e Cinzia Tani, che a Roma andranno, rispettivamente, il 29-30-31 alla Scuola Primaria “Principe di Piemonte” e il 31 ottobre al Liceo “Vittorio Gassman”. O Nicola Piovani che tornerà nel liceo della sua adolescenza, il Liceo Classico Mamiani (Roma) ed Ennio Morricone che leggerà al Liceo Classico Visconti (Roma). Grande entusiasmo da parte dei sostenitori della prima ora, Rai Fiction, Salone Internazionale del Libro di Torino, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e di tante case editrici: ciascuno sta mobilitando i propri autori, che dal canto loro fanno a gara per proporsi in veste di lettori e testimonial. Qualche esempio? Per Rai Fiction, andranno a leggere nelle scuole Neri Marcorè (30 ottobre, Scuola Media Giuseppe Moscati e Liceo Machiavelli, Roma), Pupi Avati (30 ottobre, Liceo Scientifico Righi, Roma), Massimo Ghini (31 ottobre, Liceo Classico Meli, Palermo). Per la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci: Giuseppe Catozzella (31 ottobre, IIS “Bertran Russell”, Roma), Marco Magini (29 ottobre, Liceo Classico Orazio, Roma), Paolo Piccirillo (29 ottobre, Liceo Scientifico “Primo Levi”, Roma), Donatella Di Pietrantonio (30 ottobre, Liceo Scientifico Nomentano, Roma). Per il Salone Internazionale del Libro di Torino: Andrea Bajani (30 ottobre, Istituto Statale Santorre di Santarosa, Torino), Fabio Geda (31 ottobre, Liceo Scientifico Cattaneo e Itis Carlo Levi, Torino), Gian Luca Favetto (31 ottobre, Scuola Media Alberti), Ernesto Ferrero (Liceo Umberto I, Torino), Rolando Picchioni (29 ottobre, Piazza dei Mestieri). Inoltre sarà attivato uno scambio tra scuole in occasione del quale i ragazzi delle classi superiori andranno a leggere alcuni brani ai bambini più piccoli. Questo ricco programma, che supera 100 appuntamenti e coinvolge circa 80 scuole del territorio, è realizzato grazie alla collaborazione di: Iter e Biblioteche Civiche, Torino rete, Piccoli Maestri,  Circolo dei Lettori, Scuola Holden, Concorso Lingua madre, Se non ora quando? di Torino. Inviati del Corriere della Sera come lettori andranno nelle scuole di Roma e Milano. Corriere.it/scuola ha inoltre lanciato l’hashtag #unamoredilibro per raccogliere il libro del cuore di lettori e studenti e seguirà la tre giorni dedicata alla lettura sul Corriere Scuola.

ALTRE ADESIONI – Ma sono tantissimi i personaggi del mondo dell’editoria e dello spettacolo che si stanno aggiungendo. Come alcuni di quelli rappresentati dall’Associazione ARTISTI 7607: Augusto Fornari, Cinzia Mascoli, Carmen Giardina, Lele Vannoli, Simona Cavallari, Lucianna De Falco, Federico Pacifici, Alessandro Gangi e dell’Associazione 100 autori come lo sceneggiatore Francesco Bruni e il regista Davide Ferrario (Scuola Media Nigra, Torino).

ANCHE ALL’ESTERO – Una splendida sorpresa è stata l’adesione a Libriamoci di alcune scuole italiane all’estero, segno che la lettura a voce alta nelle classi riscuote consensi che superano qualsiasi confine. Nell’ambito dell’accordo con il Ministero degli Affari Esteri, infatti, la partecipazione è aperta anche scuole italiane all’estero: ecco allora che la Scuola Italiana Eugenio Montale di San Paolo ha organizzato per il 29-30 e 31 ottobre la “Lettura di Pinocchio di Carlo Collodi in originale” con i ragazzi della II media. Altre adesioni dall’estero: la Scuola Italiana Roma di Algeri, la Scuola Italiana Paritaria Enrico Mattei di Casablanca, un Istituto di Belo Horizonte ha in programma per la Scuola Media la lettura, recita e presentazione ad altre classi dei libri di Italo Calvino Il sentiero dei nidi di ragno e Il barone rampante. Nello stesso Istituto, il Liceo Scientifico ha scelto un format per ogni classe: “Letture comparate” (classe II), con un confronto tra Il cavaliere inesistente di Calvino in lingua originale e nella sua traduzione portoghese; “Audiolibro: realizzazione di un audiolibro di classe” (classe III) basato sulla lettura di un racconto tratto dal volume Viaggi e altri viaggi di Antonio Tabucchi, probabilmente il racconto ‘Congonhas do Campo’; “Leggi un finale diverso” (classe IV), per cui ogni alunno scriverà un finale alternativo del Ritratto di Dorian Gray e lo leggerà ai compagni; “Canzoni in cattedra” (classe IV) ogni alunno leggerà ai compagni il testo della sua canzone preferita e spiegherà il perché.

24 ottobre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti