Nuova iniziativa per promuovere la lettura tra i giovani

”Un Libro sospeso”, quando la lettura diventa virale e contagiosa in libreria

Una nuova idea per favorire la lettura tra i più giovani. Nasce a Polla (Sa) e nello specifico nella Libreria Ex Libris Cafè. Si chiama ''Un Libro sospeso''...

L’iniziativa nasce a Polla (Salerno) per promuovere e favorire la lettura da parte dei ragazzi dai 10 ai 18 anni

MILANO – Una nuova idea per favorire la lettura tra i più giovani. Nasce a Polla (Sa) e nello specifico nella Libreria Ex Libris Cafè. Si chiama “Un Libro sospeso” e prende spunto dalla antica pratica del “caffè sospeso napoletano” a vantaggio dei poveri quando al bar si lasciava un caffè già pagato, a vantaggio di chi entrava nel bar e non poteva permettersi di pagarlo da sé.

COME FUNZIONA – Acquista due libri, uno per te, l’altro per un ragazzo ‘sconosciuto’ dai 10 ai 18 anni. Il libro acquistato sarà preso in consegna dal libraio e consegnato a un ragazzo che si recherà in libreria nei successivi sette giorni. Per sapere a chi è andato il tuo ‘libro sospeso’ potrai chiedere in libreria oppure il nome ti sarà inviato alla tua e-mail.

INVERTIRE LA TENDENZA – L’iniziativa è stata avviata circa una settimana fa e in pochi giorni ci sono state già quattro adesioni, ma soprattutto altre librerie in rete in diversi luoghi d’Italia, stanno chiedendo dettagli per poter avviare la stessa iniziativa. L’iniziativa come è evidente si rivolge essenzialmente a chi è desideroso di favorire la lettura tra i ragazzi e ai ragazzi stessi al fine di invertire, seppure nel suo piccolo, la tendenza dei cittadini italiani sempre più lontani dalla lettura.

LA LETTURA SALVA – “Nessuna persona ai margini, nessuna persona esclusa dalla vitalità e dal valore della vita sociale. Nessuna zona d’ombra, niente che sia morto, niente che sia fuori dalla linfa vitale della società – affermano gli organizzatori dell’iniziativa “Il libro sospeso” – La cultura permette di distinguere tra bene e male, di giudicare meglio quello che ci accade nella vita. La cultura, la lettura salva…da un piccolo gesto si riconosce un cuore nobile”.

27 marzo 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti