Sei qui: Home » Libri » Tutto pronto per Writers, un modo innovativo per raccontare la letteratura

Tutto pronto per Writers, un modo innovativo per raccontare la letteratura

Non un festival, non una fiera, non la classica presentazione di libri, WRITERS #0. Gli scrittori (si) raccontano è un variopinto incontro di scrittori e poeti, attori e musicisti che animerà gli spazi dei Frigoriferi Milanesi...
  Al via la prima edizione di WRITERS #0, un incontro sui generis con scrittori, poeti attori e musicisti, per parlare di letteratura e fare cultura agli spazi dei Frigoriferi Milanesi, domani e domenica 25 novembre  

MILANO – Non un festival, non una fiera, non la classica presentazione di libri, WRITERS #0. Gli scrittori (si) raccontano è un variopinto incontro di scrittori e poeti, attori e musicisti che animerà gli spazi dei Frigoriferi Milanesi (via Piranesi), inventandosi modi diversi di avvicinare pubblico e lettori, partendo dalle risorse di spazio e tesori del luogo, ricco di suggestioni e di storia, fusione di arte, manualità e cultura. Sabato 24 e domenica 25 novembre gli autori (si) racconteranno in luoghi inconsueti, attraverso ciò che più loro piace – un quadro, uno strumento, una lettura, un suono, un cibo –, mettendo in relazione linguaggi differenti e sparigliando la loro forma espressiva con agganci all’arte, alla musica, al teatro, alla memoria di odori e sapori. L’edizione #0 di WRITERS comincia in piccolo, ma con grande fantasia e libertà, per restituire a chi ama leggere una dimensione di esperienza gioiosa e vitale, in un’atmosfera accogliente, conviviale e contemporanea.

GLI SPAZI DEI FRIGORIFERI MILANESI – 1200 metri quadri che coniugano tradizione e avanguardia, arte e cultura, verranno aperti al pubblico per un’occasione unica in cui letteratura e immagine si fondono: le parole escono dalle pagine scritte per diventare immagini, luci, suoni, video, fotografie, colori, reading musicali, performance teatrali, maratone di lettura, memorie gastronomiche. Si va dalla Cucina dei Frigoriferi Milanesi, dove tre autori si proporranno con un menù a loro particolarmente caro, ai Laboratori di restauro di Open Care che ospiteranno una scenografica mostra di Pop-Up. Dal vecchio e potente telescopio di Schiaparelli in restauro, sotto al quale rimirar le stelle con l’immaginazione, fin dentro il Caveau più grande d’Europa, che custodisce opere di inestimabile valore da riportare alla luce per l’occasione, con commento libero d’autore. E poi videoproiezioni e letture nella Sala Carroponte, dove il gancio del carroponte di un tempo per il trasporto dei blocchi di ghiaccio è rimasto spettatore; musica e un ricco bistrot con comodi angoli di lettura nel Cubo, dove una volta c’erano i motori che ghiacciavano l’acqua; una lunga Galleria di libri, a cura della libreria Utopia, negli ex magazzini del ghiaccio.

SCRITTORI ED ESORDIENTI Fulvio Ervas, Giorgio Fontana, Giuseppe Genna, Helena Janeczek, Nicolai Lilin, Marco Malvaldi, Christian Raimo, Alba Donati, Cristina Alziati, Mariette Schiltz e Tenera Valse, sono solo alcuni degli autori che saranno presenti all’incontro. Ma WRITERS dedica ampio spazio anche agli autori esordienti, partecipando con 5 appuntamenti all’iniziativa Bookup!– L’ora dell’esordiente. Ogni incontro vedrà protagonisti due nuovi scrittori a confronto, accompagnati da critici e giornalisti culturali: Giovanni Tizian e Stefano Piedimonte con Maurizio Matrone, Luigi Farrauto e Wainer Molteni con Marta Perego, Eleonora C.Caruso e Francesco Zingoni con Annarita Briganti, Giuseppe Miale Di Mauro e Sebastiano Mauri con Chicca Gagliardo, Ivano Porpora e Sarah Spinazzola con Alessandra Tedesco.

PAROLE, MUSICA E IMMAGINI – Un singolare corollario di iniziative collaterali completa il programma di WRITERS: la mostra di Pop-Up, libri-oggetto che nulla temono dall’avvento dell’e-book ma che anzi esaltano la poesia della carta quando si incontra con le storie, i disegni e la fantasia (e occasione per lanciare un appello di futura collaborazione tra artisti e scrittori); la mostra fotografica “Le Meraviglie di Alice”, un viaggio dentro al libro di cui tutti conoscono l’esistenza ma che forse non tutti hanno letto; l’esposizione “Ossi di Seppia”, dedicata a Eugenio Montale, con le foto di Ugo Mulas; un contributo visivo di vignette di Pat Carra, ironica ambasciatrice per la lotta delle donne per la libertà; la pièce teatrale “Nina”, ispirata a Cechov; lo spettacolo musicale dei Favonio, con il loro tributo alla canzone italiana d’autore; la presentazione del numero 100 della rivista on line “Engramma”; la mostra “Pefura. If you can’t swim#0”, dell’artista francese di origine camerunense Maurice Pefura; la proiezione di quattro documentari su altrettanti scrittori: l’inedito “La teoria della lumaca”, appassionata conversazione con Erri De Luca attorno alla sua storia e ai movimenti di lotta giovanili dal 1968 a oggi; “Pablo vita di un poeta”, lungometraggio dal sapore neorealista basato sulla vita di Pablo Neruda; l’anteprima di “Diari Pisani. Capitolo 3: Marco Malvaldi”; “End and Beginning: Meeting Wislawa Szymborska” (con sottotitoli in italiano), divertente incontro con la grande poetessa polacca, premio Nobel per la letteratura, attraverso un viaggio nella sua Cracovia.

 

23 novembre 2012

© Riproduzione Riservata

Lascia un commento