Tutto pronto per Umbrialibri 2013 a Terni

Il festival Umbrialibri torna a Terni dal 15 al 17 novembre. Per questa edizione si è scelto di proporre un soggetto, la CULTURA, e declinarne alcune relazioni...

La rassegna letteraria e culturale umbra sarà a Terni dal 15 al 17 novembre con ospiti di primo piano del panorama editoriale italiano

MILANO – Il festival Umbrialibri torna a Terni dal 15 al 17 novembre. Per questa edizione si è scelto di proporre un soggetto, la CULTURA, e declinarne alcune relazioni. Ne è venuto fuori un titolo che non chiede e non interroga, ma suggerisce percorsi descrittivi, che ciascuno può intraprendere e completare: “LA CULTURA CHE…”.

UNA RIPRESA POSSIBILE – Per la prima volta, diminuzione della lettura e calo dei consumi culturali convergono a decretare un disagio profondo della cultura nel nostro Paese. Spettacolo dal vivo, cinema, musica, editoria vedono per la prima volta intaccata la soglia del proprio pubblico e dei lettori forti, che finora preferivano sacrificare altro al piacere di leggere e vedere uno spettacolo. A questa condizione diffusa si aggiunge la riduzione di finanziamenti pubblici, tra Ministero, Regioni e Enti Locali. Nei periodi in cui la crisi economica è tanto profonda siamo stati abituati a veder ridurre spesa e investimenti in cultura, considerata un lusso per momenti di agio, mentre il comportamento nei consumi rivela che la spesa per la fruizione della cultura resiste più di altri beni considerati indispensabili. La riduzione dei consumi culturali arriva al crepuscolo di una crisi e segnala, in qualche modo, il suo compiersi, ma anche, forse, l’annuncio di una possibile ripresa. “La cultura muore, viva la cultura”, verrebbe da dire.

SENZA CULTURA SIAMO TUTTI PIÙ POVERI – “LA CULTURA CHE…” è dunque il titolo della rassegna cui seguono azioni quali resiste, occupa, collabora, muore, cambia, libera, connette. Se ne potrebbero aggiungere altre o sottrarne alcune, a seconda della propria percezione ed esperienza, ma non si può discutere il fatto che senza quel soggetto, la cultura, molte riflessioni verrebbero meno e saremmo tutti un po’ più poveri, non solo di spirito.

UN LUOGO CHE È ANCHE MOTORE DI PRODUZIONE CULTURALE – L’edizione di Terni, a cura di Indisciplinarte in collaborazione con il Comune di Terni, si svolgerà presso il CAOS – Centro per le Arti Opificio Siri, spazio dedicato alla cultura nato dalla riconversione dell’ex fabbrica chimica Siri, 6000 mq dedicati alla cultura, alla sperimentazione e all’innovazione. Il CAOS è un centro di ricerca che fa da catalizzatore culturale e da motore propulsore dei progetti legati alla contemporaneità nella regione Umbria. Non un contenitore, ma un motore del sistema dell’arte, una macchina di produzione di cultura.

GLI SCRITTORI – Entrando nel merito del programma, l’edizione ternana di Umbrialibri 2013 sarà caratterizzata da una grande varietà di incontri, dibattiti, seminari e mostre grazie alla presenza di ospiti illustri del mondo della cultura, dell’editoria e non solo. Fra i nomi di maggior rilievo vediamo Walter Siti, vincitore del premio Strega 2013, e il suo “Resistere non serve a niente”, presentato dall’autore e da Goffredo Fofi; l’Omaggio a Walter Santagata con Michele Trimarchi, Lucio Argano e l’introduzione dell’assessore regionale alla cultura Sen. Fabrizio Bracco; Simone Lenzi del gruppo Virginiana Miller che presenterà “Sul lungomai di Livorno” accompagnato da un concerto inedito del gruppo. E ancora Emanuele Macaluso, che insieme alla Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini discuterà del suo ultimo libro per Feltrinelli, “Comunisti e riformisti. Togliatti e la via italiana al socialismo”, e due tra i più interessanti nomi nel campo dell’innovazione: Michele Vianello con “Smart Cities” e Luca De Biase con “I media civici”.

CUCINA, CALCIO E ALTRO ANCORA – Da non perdere l’annuale appuntamento con le proposte editorial/culinarie. Quest’anno è la volta di Sergio Barzetti, lo chef de “La prova del cuoco” che, oltre a presentare il suo “Cucinare è gioco”, pranzerà con il pubblico presso il Bar FAT.
La Domenica verrà chiusa da un appuntamento con il calcio condotto da Eraldo Pecci che racconterà il suo “Il toro non può perdere”.
Tra gli altri nomi noti, ci sono anche quelli Loredana Lipperini, Cinzia Leone, Lia Celi, Lucilla Galeazzi.
Il Collettivo satirico Prugna seguirà le tre giornate di manifestazione con le proprie strisce satiriche live.

LE MOSTRE – Presso il CAOS, ampio spazio verrà dedicato anche all’arte visiva e nello specifico all’illustrazione con le due mostre che inaugureranno venerdì 15 novembre. Alle ore 12.00 la Sala Carroponte del CAOS vedrà l’opening de “L’Arte Maivista di Frigidaire” a cura di Frigolandia e Indisciplinarte, mentre alle 19.00 in project room inaugurerà ‘A look is the fire itself’ di Anna Deflorian a cura di Canicola e Chiara Ronchini/Indisciplinarte.

GLI APPUNTAMENTI PER I PIÙ PICCOLI – Numerosi saranno gli incontri e le iniziative dedicate al pubblico dei più piccoli e ai ragazzi, a cominciare da venerdì 15 novembre con la presentazione del libro per ragazzi “Inutile tentare imprigionare sogni” di Cristiano Cavinas. Seguiranno poi i due laboratori di illustrazione con Anna Deflorian e lo staff di Frigidaire, dedicati ai ragazzi delle scuole superiori; gli incontri “Favolando” a cura di Teresa Castellani e “I suoni raccontano” a cura di Francesca Staibano, entrambi per bambini dai 3 ai 6 anni; il laboratorio di lettura ad alta voce per ragazzi dai 7 ai 12 anni “Se io dico AMICIZIA tu leggi…”. Sabato 16 novembre sarà la volta della presentazione in forma di laboratorio del libro “Scrivere bene è un gioco da ragazzi” di Massimo Birattari dedicato ai ragazzi delle scuole medie.

GLI ALTRI SPAZI DEL FESTIVAL – Oltre al CAOS, la bct BIBLIOTECA COMUNALE di Terni sarà uno dei luoghi centrali della manifestazione ternana. Inoltre durante tutto il week end, la centralissima Piazza della Repubblica accoglierà la COREOGRAFIA PNEUMATICA di Stephan Duve, un’orchestra di manichette antincendio che sollevano libri con ritmi e movimenti differenti in modo tentacolare. Un ordito di parole e stantuffi.

14 novembre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti