Tutto pronto per Bookcity Milano 2013

Alla vigilia del festival del libro che animerà da domani fino a domenica il capoluogo lombardo, l'attesa è sempre più alta. Con un simbolico taglio del nastro BOOKCITY MILANO 2013 inaugura, giovedì 21 novembre alle ore 13 in Via Dante (angolo largo Cairoli), la Via della Lettura...

Da domani e per tutto il weekend il festival animerà il capoluogo lombardo con più di 650 eventi e numerosi ospiti di primo piano nel panorama letterario italiano e internazionale

MILANO – Alla vigilia del festival del libro che animerà da domani fino a domenica il capoluogo lombardo, l’attesa è sempre più alta. Con un simbolico taglio del nastro BOOKCITY MILANO 2013 inaugura, giovedì 21 novembre alle ore 13 in Via Dante (angolo largo Cairoli), la Via della Lettura, che si snoda nel centro di Milano partendo dal Castello Sforzesco per arrivare alla Rotonda di Via Besana.

LA VIA DELLA LETTURA – Si tratta di una linea ideale che percorre vie e piazze animate in ogni angolo da tante iniziative che hanno come comune denominatore il libro e la lettura. Lungo il percorso sarà allestita la mostra fotografica “Scrittori sulla via della Lettura”, realizzata in collaborazione con l’Agenzia Contrasto e FPE, una galleria di ritratti di grandi scrittori esposti alle finestre di alcuni dei più prestigiosi edifici.
Durante tutta la giornata si svolgeranno diverse iniziative il cui principale e indispensabile motore sono state le scuole, coinvolte da tempo con laboratori di editoria, ebook, booktrailer e attività di redazione in oltre 950 classi, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico regionale.

I NUMERI DI BOOKCITY – Oltre 650 eventi, più di 1.200 ospiti, 182 location (in tutti i quartieri della città) e oltre 200 case editrici coinvolte. Questi i numeri che danno l’idea di quanto BOOKCITY MILANO 2013, ancora di più della prima edizione, sia riuscita a coinvolgere il mondo dell’editoria, dell’imprenditoria, degli enti pubblici, delle associazioni. Il festival si pone come aggregatore di proposte, tutte rivolte alla promozione della lettura e della cultura, che per quattro giorni (21-22-23-24 novembre) animeranno la città con un cartellone ricco di appuntamenti con più sedi e poli tematici.

I PROTAGONISTI – Tantissimi saranno i protagonisti della rassegna, con scrittori di primo piano nel panorama italiano e internazionale. Tra loro ci saranno Silvia Avallone con il suo nuovo romanzo, “Marina Bellezza”, Fabio Volo, di cui è di recente uscito “La strada verso casa”, Benedetta Parodi con “Le fate a metà e il segreto di Arla” e con “È pronto”. E ancora Massimo Gramellini, autore di “Fai bei sogni”, uno dei più importanti fenomeni letterari italiani degli ultimi due anni”, Beppe Severgnini con “Italiani di domani”, Sandro Veronesi con “Viaggi e viaggetti”, Simonetta Agnello-Hornby con “Via XX Settembre”, Michela Marzano con “L’amore è tutto: è tutto ciò che so dell’amore”. Vittorio Sgarbi presenterà il suo nuovo libro, “L’Italia è un tesoro”. Ci saranno poi vari autori che hanno scritto storie di padri e sulla paternità: Antonio Scurati con “Il padre infedele”, Michele Serra con “Gli sdraiati” e Daniele Bresciani con “Ti volevo dire”. Ci sarà il vincitore del premio Strega 2013 Walter Siti, protagonista di diversi incontri, e ci saranno anche i grandi protagonisti del noir, come Alessandro Bertante, Roberto Costantini, Giuseppe Di Piazza, Tony Laudadio, Luca Crovi. E ancora, tra gli autori di polizieschi, Marco Malvaldi con la serie del Bar Lume, Antonio Manzini con “Pista nera”, Paolo Roversi e Hans Tuzzi. Tra gli autori stranieri ci saranno Jhumpa Lahiri, Alicia Giménez-Bartlett, Frederick Forsyth, Luis Sepúlveda e molti, molti altri.

I LIBRI INVADONO LA CITTÀ – Durante BOOKCITY MILANO, si leggerà ovunque: naturalmente nelle librerie e nelle biblioteche, ma anche al carcere di san Vittore, nel metrò – in una maratona di lettura nel metrò animata dai gruppi di lettura delle biblioteche comunali milanesi e dai clown dell’Associazione Culturale La Fabbrica dei Clown – o per le vie parlanti. Una straordinaria compagnia di attori infatti proporrà un percorso di riscoperta dei grandi poeti italiani Ariosto, Petrarca, Boccaccio, Leopardi, Carducci nelle vie che la città di Milano ha loro dedicato. I racconti di cronaca nera, delitti e grandi misteri verranno “strillati” dalle edicole della città. Nelle Storie in taxi, uno scrittore a bordo di alcuni taxi, in particolare quelli del Radio Taxi 4000, per il tempo della corsa leggerà al cliente alcune pagine del suo ultimo romanzo. Le Gallerie d’Italia – Piazza Scala saranno infine il palcoscenico di tre interessanti incontri sul tema Dire, fare, mangiare.

AL CASTELLO SFORZESCO – Il Castello Sforzesco resta il centro pulsante di BookCity Milano con incontri, reading, e animazioni.
I libri protagonisti di #BCM13 saranno esposti in una struttura in cartone appositamente progettata e sarà possibile acquistare i libri legati a ciascun evento in moltissimi dei luoghi dove questo si svolge.
Eccezionalmente in occasione di BOOKCITY MILANO, dal 22 novembre al 1 dicembre 2013, nella Sala del Tesoro al Castello Sforzesco, sarà esposto l’originale del Codice Trivulziano di Leonardo da Vinci, consultabile virtualmente.
Sempre al Castello, Uomini libro leggeranno e interpreteranno in una lettura collettiva alcune lettere d’amore scambiate fra personaggi della letteratura, dell’arte, della cultura; la Torre del Carmine s’aprirà al pubblico, per ospitare quattro letture giornaliere in programma sabato e domenica, e ancora ci saranno visite guidate alle Merlate, oltre a tante altre iniziative che coinvolgeranno attivamente i visitatori.

UN TORNEO DI CALCIO PER SISTENERE LE SCUOLE DI MILANO – Da segnalare ancora è il Torneo di calcio fra scrittori, editori, librai, bibliotecari curato da wuz.it con una formula particolare per le modalità di ingresso: un libro sarà il prezzo del biglietto d’ingresso. Il titolo che si deciderà di donare, assieme a tutti quelli che verranno portati dagli altri spettatori, andrà a costituire un fondo librario a disposizione delle Scuole di Milano.

REPORTER PER UN GIORNO – BOOKCITY MILANO è anche un grande esperimento di comunicazione partecipata, che utilizza una varietà di canali. Oltre ai più noti social network come Twitter, Facebook e Instagram – sui quali ha i propri account ufficiali @BOOKCITYMILANO, BookCity Milano, bookcitymilano (#BCM13) – Bookcity si avvale di una serie di strumenti innovativi, con app, guide interattive e piattaforme web. Per l’occasione, noi di Libreriamo lanciamo un’iniziativa che coinvolge direttamente i visitatori, trasformandoli da semplici spettatori in protagonisti dell’informazione. Ciascuno potrà vestire i panni di “Reporter per un giorno” e documentare con un breve testo, foto e video l’evento che ha seguito, per poi vedere pubblicato il suo lavoro sul sito di Libreriamo e all’interno delle pagine Facebook, Twitter e Instagram del social book magazine.
 
ENTI PROMOTORI – BOOKCITY MILANO è un’iniziativa promossa e realizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano insieme al comitato promotore BookCity composto da Fondazione Rizzoli Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri, con il contributo di Camera di Commercio di Milano e AIE (Associazione Italiana Editori), con il sostegno di ALI (Associazione Librai Italiani), LIM (Librerie Indipendenti Milano) e AIB (Associazione Italiani Bibliotecari). Per il secondo anno l’iniziativa si avvale del partenariato di Eni e Intesa Sanpaolo, a cui si aggiunge il contributo di Fondazione Cariplo e EXPO 2015, il sostegno di Fastweb, Generali, Swatch, Pan Image, FPE, Alessi, Comieco, Car2Go, Somma oltre a un considerevole gruppo di aziende che hanno collaborato alla realizzazione dell’iniziativa.

20 novembre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti