LIBRI - Internet vs Lettura

Trovare il tempo per un libro. 10 motivi per resistere al richiamo di internet e dedicarsi alla lettura

Internet è una fonte inesauribile di micro-gratificazioni istantanee: si rischia di passare ore e ore e ore e ore a dedicarsi ai quiz più assurdi (Che gusto di gelato sei? Qual tartaruga ninja di adatta meglio al tuo segno zodiacale?)...

Vorreste trovare il tempo per leggere ma poi, quando avete un’oretta disponibile, vi smarrite nel caotico universo di internet, dei social network, delle chat? Ecco dieci ragioni per cui fareste meglio a resistere al richiamo e a prendere in mano un libro

 

MILANO – Internet è una fonte inesauribile di micro-gratificazioni istantanee: si rischia di passare ore e ore e ore e ore a dedicarsi ai quiz più assurdi (Che gusto di gelato sei? Qual tartaruga ninja di adatta meglio al tuo segno zodiacale?), alle vignette più demenziali, a ogni sorta di cucciolo di qualsivoglia specie (Oh, ma che carino questo mini-ragnettino! Guarda quante tenere zampettine!). Ma sappiate (e sappiamo che lo sapete!) che un libro – qualsiasi libro – sarà sempre un’esperienza più intensa, formativa e appagante di qualsiasi contenuto virale (Uh, guarda, il video di Johnny Depp totalmente sbronzo!). Quindi, quelle pochissime volte che avete 17 ore di tempo libero consecutive (17 ore? E chi le ha mai viste? Forse in un mese!) e sentite il richiamo del social scorrere potente in voi, rammentate queste 10 verità infallibili (suggerite dal blog di barnes&nobles).

 

1. Per quanto i post, i link e i tweet dei tuoi amici siano arguti, spiritosi e intelligenti, non resisteranno alla prova del tempo: tra una settimana non ricorderai di averli mai letti. A differenza, com’è ovvio, di un buon libro.

 

2. Per leggere un libro non dovete diventare scemi per #riuscireascandirecosadiavolocisaràmaiscritto

#inquelnoiosoinutileeautoreferenziale #hashtag!

 

3. Quando leggete un libro, dopo non siete costretti a leggere anche le infinite sequenze di insulti, risse verbali e oltraggi di vario tipo a varie persone che immancabilmente sottostanno a qualunque video, post, condivisione!

 

4. Magari molti di voi per lavoro stanno dalle 8 alle 16 ore davanti a uno schermo retroilluminato. Leggere è un’ottima occasione per riposare la vista e cullare i neuroni…

 

5. Se magari non vi importa particolarmente di conoscere tutti i dettagli della vita di Belen Rodriguez o di vedere i 37 selfie che si è scattata per uscire di casa, leggete un libro. Dubito che li ne troverete notizia. Su internet invece non avete possibilità.

 

6. Quando, durante una conversazione, tirate fuori un libro che avete letto, è altamente improbabile che qualcuno vi interrompa dicendo: “Ah, sì! L’ho visto su FacebookTwitterInstagramPinterestGooglePlusLinkedin ecc. ecc. ecc…”

 

7. In un libro non dovete sempre e comunque schivare tutti gli spoiler e le anticipazioni che minacciano il tuo vivo stupore!

 

8. In un libro non vi capiterà di cliccare inavvertitamente su un banner che vi condurrà chissà dove, né di poter accedere alla tua pagina solo al termine di questi interessantissimi 25 secondi di pubblicità.

 

9. In un libro, nessuno sta cercando disperatamente di ottenere la vostra attenzione, nessuno vi chiede di commentare qualsiasi contenuto, di comprare qualcosa, di mettere “Mi piace” alla pagina della loro cover band né di donare delle vite a Candy Crush.

 

10. Se proprio proprio dovete, esistono meravigliosi blog dedicati ai libri… 😉

 

Morale: leggetevi un bel libro. Godetevi la pace e la tranquillità. Vi promettiamo che non vi state perdendo niente su internet!

 

1 aprile 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti