Torna a Lodi il Festival dei Comportamenti Umani, il lato nascosto della quotidianità

Alla sua quarta edizione Comportamenti Umani fa sfilare i modi di essere, gli inciampi sentimentali, i cortocircuiti cognitivi, per rivelare quello che si nasconde dietro la vita di tutti i giorni...
Ospiti d’eccezione per la rassegna incentrata sulle emozioni della gente attraverso letture e incontri

MILANO – Alla sua quarta edizione Comportamenti Umani (9-12 maggio) fa sfilare i modi di essere, gli inciampi sentimentali, i cortocircuiti cognitivi, per rivelare quello che si nasconde dietro la vita di tutti i giorni.

GLI AUTORI – La sua voce è quella di scrittori, scienziati, ricercatori e artisti capaci di uno sguardo originale sulla dimensione sociale dell’umanità e sui comportamenti degli individui. Daria Bignardi, Alessandro Gassmann, Giuliano Sangiorgi, Paolo Giordano, Andrea Vitali, Marco Pesatori, Grazia Neri, Richard Wiseman, Achille Bonito Oliva, Matteo Rampin, Donato Carrisi, Fabrizio Gatti, Massimo Picozzi, Beatrice Masini e Telmo Pievani sono solo alcuni dei nomi che parteciperanno a questa edizione.

STUPIRE IL PUBBLICO – Anche quest’anno Comportamenti Umani vuole stupire, divertire, provocare e suggerire tante idee da diverse prospettive. Ogni ospite offre al pubblico un racconto e una possibilità di vita, un metodo da trasmettere e un’esperienza da comunicare attraverso incontri, messe in scena, laboratori per un’esistenza più consapevole e più creativa. In questa edizione Comportamenti Umani parla degli errori nelle aspettative che gli altri hanno su di noi, della capacità di perseverare, di come le emozioni determinano il comportamento verso il cibo e verso gli astri, del valore del colpo di fulmine, dei perché dei bambini e di quella sensazione che tutti abbiamo provato nella vita: il desiderio di sparire.

L’EVOLUZIONE DELL’UOMO – Grazia Neri racconta – attraverso la storia della sua agenzia – i grandi nomi della fotografia mondiale, gli incontri, le immagini, le testimonianze d’arte, i reportage e i comportamenti sociali.  Telmo Pievani spiega come si pone l’uomo, da un punto di vista evoluzionistico, verso il futuro che lo attende; uno psicologo cognitivo quale è Richard Wiseman – che al festival presenterà in anteprima nazionale il suo Cambio vita in 6 comode lezioni – illustra la relazione tra comportamento ed emozioni.

PASSIONE PER IL RACCONTO – La passione per il racconto e la narrazione che ha sempre contraddistinto il festival in questi anni prosegue anche nel 2013 con ospiti eccezionali quali Paolo Giordano, che legge brani del suo romanzo Il corpo umano con la musica del duo Minus & Plus; Andrea Vitali che ci accompagna nelle sue storie di zie e di cucina; Giuliano Sangiorgi, leader del gruppo musicale Negramaro, che ci spiega come e perché ha scritto il suo libro d’esordio Lo spacciatore di carne; Beatrice Masini che ci conduce nel mondo dei sentimenti con Tentativi di botanica degli affetti e MariaGiovanna Luini, che ha osservato con realismo la storia di molte donne in lotta con il cancro; infine, Fabrizio Gatti che racconta Gli anni della peste, il suo romanzo-verità sull’Italia del crimine e della mafia della porta accanto. Per gli appassionati della suspense, Gianni Biondillo presenta in anteprima Cronaca di un suicidio, la nuova indagine dell’ispettore Ferraro e Donato Carrisi, l’autore italiano di thriller più venduto nel mondo, riflette sul desiderio di sparire: un comportamento tra i più inquietanti e sconosciuti, alla base del suo nuovo romanzo L’ipotesi del male.

PARENTING E CIBO – Due tematiche attraversano in modo trasversale e con ospiti autorevoli i giorni del festival: Il parenting e la cucina: parlano di genitorialità Laura Sidoti, con l’incontro Come glielo spiego; Domenico Barrilà, che analizza i legami che aiutano a vivere – primo fra tutti quello tra genitori e figli – e Matteo Rampin su tecniche e strategie per imparare un metodo nello studio. Il cibo: Patrizia Bollo nel suo laboratorio scopre il mondo degli alimenti attraverso la sensorialità; Simone Salvini, uno degli chef più amati e talentuosi di cucina vegana, insegna una pasticceria golosa e leggerissima; Giulia Tommasi tiene una lezione di cucina sefardita e araba, perché il cibo racconta l’identità delle diverse culture e le assonanze dei popoli.

ALTRI OSPITI – Molti altri ancora gli ospiti del festival: Augusto Carena e Antonio Mastrogiorgio spiegano al pubblico quali sono gli errori della ragione; Pietro Trabucchi insegna la resilienza, ossia la capacità di persistere nonostante le difficoltà; Beppe Tosco, che ben conosce i meccanismi della comicità, ci spiega la verità sul colpo di fulmine; Carola Barbero studia le nostre emozioni attraverso quelle dei personaggi dei romanzi; Guido Conti sottolinea la necessità di nuova geografia del territorio; Tiziano Fratus  ci porta alla ricerca degli alberi secolari. Chiude il festival Alessandro Gassmann, che racconta la storia della sua famiglia e il suo rapporto con il padre, sospeso tra amore e conflitto.

10 maggio 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti