In ricordo di Terzani

Tiziano Terzani, una collana celebra il giornalista e scrittore a 10 anni dalla scomparsa

A dieci anni dalla scomparsa, Corriere della Sera presenta l’opera completa di Tiziano Terzani raccolta nella collana “Tiziano Terzani, cronache di una vita”, la testimonianza di un indimenticabile giornalista e scrittore...

A dieci anni dalla scomparsa, Corriere della Sera presenta l’opera completa di Tiziano Terzani raccolta nella collana “Tiziano Terzani, cronache di una vita”, la testimonianza di un indimenticabile giornalista e scrittore a 10 anni dalla scomparsa

MILANO – A dieci anni dalla scomparsa, Corriere della Sera presenta l’opera completa di Tiziano Terzani raccolta nella collana “Tiziano Terzani, cronache di una vita”, la testimonianza di un indimenticabile giornalista e scrittore che con i suoi libri ha indagato ed è andato alla scoperta del mondo e di se stessi. L’uscita del primo numero è in programma domani, giorno dell’anniversario di morte del celebre giornalista e scrittore.

 

TESTIMONE DELLA QUOTIDIANITA’ ASIATICA – Instancabile viaggiatore, Tiziano Terzani da corrispondente a Singapore per il settimanale tedesco Der Spiegel, ha viaggiato continuamente in Laos, Cambogia, Thailandia e in tutto il Sudest asiatico, e poi ancora in Cina, in Giappone e in India e da grande giornalista ed entusiasta ricercatore della verità degli avvenimenti ha scritto articoli e libri raccontando i grandi conflitti ma anche la quotidianità asiatica lontana da stereotipi occidentali.

 

IL SENSO DELL’ESISTENZA – I libri di Tiziano Terzani, che in questa collana rivivono con copertine completamente inedite, sono insieme narrazioni di viaggio, grandi reportage, romanzi d’avventura, e autobiografie, testi di profonda ricchezza spirituale che si interrogano sul senso dell’esistenza dell’uomo e invitano il lettore a guardare il mondo con occhi nuovi e a ripensare il futuro partendo dalla necessità di ragionare con empatia e mente lucida. In questa collana Corriere della Sera riunisce tutti i suoi titoli dispiegando la complessità ma anche la coerenza e il filo rosso che lega le opere di Tiziano Terzani, dai reportage dai luoghi più lontani ai libri più intimi.

 

LA COLLANA – La collana si apre con Un indovino mi disse sullo straordinario anno che Tiziano Terzani passò facendo il corrispondente senza prendere l’aereo dopo che un indovino gli aveva vaticinato che avrebbe rischiato di morire volando e fu l’occasione per osservare l’amata Asia da una prospettiva nuova. Seguono Un altro giro di Giostra, l’ultimo libro di Tiziano Terzani che parte dalla scoperta della malattia e descrive gli ultimi viaggi da New York a sperduti paesi dell’India, fino al ritiro in un ashram nel Tamil Nadu prima, e poi sull’Himalaya, La fine è il mio inizio scritto a quattro mani con il figlio Folco, Lettere contro la guerra che raccoglie alcune delle sue lettere pubblicate sul Corriere della Sera all’indomani dell’11 settembre 2001; La porta proibita che raccoglie una serie di articoli scritti dal giornalista fiorentino nel suo periodo trascorso in Cina, Buonanotte Signor Lenin che narra il viaggio di Tiziano Terzani all’interno dell’U.R.S.S. mentre è in atto la sua dissoluzione, Pelle di leopardo che racconta la sua prima esperienza di testimone di guerra al suo arrivo in Vietnam nel 1972, In Asia il racconto di un continente che Terzani ha raccontato vivendoci per moltissimi anni della sua vita, Fantasmi. Dispacci dalla Cambogia una raccolta dei suoi reportage sul Paese con alcune fotografie scattate da lui, e si conclude con il libro. Un’idea di destino composto da pagine più intime, meditazioni, lettere alla moglie e ai figli, appunti, tutti accuratamente raccolti e ordinati dall’autore stesso.

 

27 luglio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti