Taglio del nastro per Scrittorincittà

DAL NOSTRO INVIATO A CUNEO - Il primo giorno di Scrittorincittà è stato, ovviamente, quello dell’inaugurazione. Dopo il taglio del nastro, curatori, autorità e ospiti della manifestazione si sono raccolti nella sala a ragazzi del Centro Incontri della Provincia dove il sindaco Federico Borgna ha sottolineato come il tema di questa edizione - ''Senza Fiato'' - sia di grande attualità per la difficile situazione politica e sociale che ,davvero, lascia con il fiato corto...

Il sindaco di Cuneo Federico Borgna ha inaugurato la prima giornata della kermesse culturale

 

CUNEO – Il primo giorno di Scrittorincittà è stato, ovviamente, quello dell’inaugurazione. Dopo il taglio del nastro, curatori, autorità e ospiti della manifestazione si sono raccolti nella sala a ragazzi del Centro Incontri della Provincia dove il sindaco Federico Borgna ha sottolineato come il tema di questa edizione – “Senza Fiato” – sia di grande attualità per la difficile situazione politica e sociale che ,davvero, lascia con il fiato corto.

 

LA MOSTRA – Sempre nella sala ragazzi è stato poi possibile visitare la mostra curata dalla rivista Andersen, con l’eccezionale giuda di Mara Pace, che ha realizzato le interviste agli autori ritratti nelle fotografie, e Anselmo Roveda. L’esposizione, intitolata “Leggevo che ero”, offre uno sguardo particolare sulla letteratura per i ragazzi: i volti dei più importanti autori della narrativa per i giovani lettori, ripresi con il libro che li ha aiutati a crescere, raccontano attraverso interviste o citazioni la loro passione per la lettura. All’apertura della mostra era presente la direttrice della rivista Andersen Barbara Schiaffino.

 

INCONTRI PER I PIU’ PICCOLI – Nella mattinata di mercoledì le scuole hanno avuto l’occasione di ospitare a scuola l’illustratrice Ilaria Pigaglio, per eccezionali laboratori di disegno che sicuramente hanno lasciato “Senza Fiato” i bambini. La biblioteca civica invece ha ospitato lo spettacolo a cura della Compagnia Il Melarancio con Tiziana Ferro e Vanni Zinola intitolato Narcisi che ha lasciato a bocca aperta i piccolissimi delle scuole materne.

 

L’OMAGGIO AI VOLONTARI E LE RIFLESSIONI DI AUGIAS – Nel tardo pomeriggio invece due sono stati gli appuntamenti: il primo è stato un incontro per e con i volontari, oltre 200, che con il loro prezioso servizio danno un fondamentale contributo alla buona riuscita del festival. Questo appuntamento è stato una vera e propria festa, animata da due curatori del programma ragazzi: Matteo Corradini e Andrea Valente. Nel tardo pomeriggio il protagonista è stato Corrado Augias, il quale ha presentato il suo ultimo libro e condotto il pubblico in una riflessione sulla storia collettiva dell’Italia, scadente in tanti contesti e ambiti storici ma costruita spesso da individui di grande valore.

 

15 novembre 2012

© Riproduzione Riservata
Commenti