Sei qui: Home » Libri » Critici » Sul Giornale, Massimiliano Parente parla del nuovo talent show per scrittori ”Masterpiece”

Sul Giornale, Massimiliano Parente parla del nuovo talent show per scrittori ”Masterpiece”

LA CRITICA QUOTIDIANA - Dalle pagine del Giornale di oggi, l'autore Massimiliano Parente parla del nuovo talent show ''Masterpiece'', il programma dedicato agli aspiranti scrittori che andrà in onda il prossimo autunno su Rai Tre. Parente è infatti uno tra i possibili giurati...

L’autore, tra i possibili giurati del programma, parla del talent show e analizza la qualità ed il talento degli scrittori emergenti

LA CRITICA QUOTIDIANA – Dalle pagine del Giornale di oggi, l’autore Massimiliano Parente parla del nuovo talent show “Masterpiece”, il programma dedicato agli aspiranti scrittori che andrà in onda il prossimo autunno su Rai Tre. Parente è infatti uno tra i possibili giurati.  

MASTERPIECE – Massimiliano Parente, attraverso un breve excursus sui numerosi reality presenti nei palinsesti tv, ha osservato come, a mancare, fosse proprio uno sugli scrittori. Ma a qualcuno l’idea era già venuta. Si tratta di Alessandro Lostia, “lo chief creative officer” del programma. Masterpiece andrà in onda su Raitre in seconda serata, da novembre. Il premio consisterà nella pubblicazione del romanzo vincitore da parte di una grande casa editrice.

SCRITTORI EMERGENTI PROTAGONISTI – Parente descrive il suo incontro con gli autori del programma, definendolo come “interrogazione su cosa intendo per letteratura”. L’autore è infatti tra i candidati giurati, ancora rigorosamente top secret, che saranno chiamati a valutare gli scrittori emergenti e ad incoronare il vincitore. Durante l’incontro è stato chiesto a Parente quanto gli sia necessario per valutare un manoscritto. La risposta è stata schietta ma articolata “non più di una pagina, perché uno scrittore sceglie ogni parola e scardina la lingua sedimentata nei clichè della supposta letterarietà”.

TALENT SHOW E GRANDI MAESTRI DELLA LETTERATURA – Il giudizio riguardo Parente sulla qualità degli scrittori emergenti è piuttosto bassa “tutti scrivono senza aver letto niente, oppure avendo letto i libri sbagliati, oppure non avendo letto i miei”. Pensando ad una giurata donna che possa eventualmente affiancarlo, la risposta “In Italia non ci sono scrittrici donne”. Parente , riflettendo in ultimo sulla possibilità che i grandi maestri della letteratura potessero partecipare ad un reality show, “Marcel Proust sarebbe mai andato a un talent? Io penso di sì, il salotto di Madame Verdurin era un X-Factor dell’epoca”.

5 luglio 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata