LIBRI - L'ultimo libro di Houellebecq

”Sottomissione”, esce oggi in Francia il nuovo romanzo di Houellebecq ed è subito polemica

''Soumission'', il nuovo romanzo di Michel Houellebecq (autore de ''Le particelle elementari'') si prospetta come uno dei titoli più attesi di questo inizio di 2015, senza dubbio uno dei più discussi...

La provocazione lanciata dal nuovo romanzo dello scrittore francese, una storia di fantapolitica sul declino ideale e religioso dell’Occidente e sulla diffusione dell’Islam nella Francia del 2022

 

MILANO – “Soumission”, il nuovo romanzo di Michel Houellebecq (autore de “Le particelle elementari”) si prospetta come uno dei titoli più attesi di questo inizio di 2015, senza dubbio uno dei più discussi. Alla vigilia dell’uscita francese, l’autore è già stato chiamato a difendersi dalle accuse di razzismo e di islamofobia. Houellebecq respinge qualsiasi idealismo e pregiudizio, affermando di aver parlato della crisi economica, sociale e spirituale alla quale sta assistendo la sua Francia contemporanea.

 

L’ISLAMIZZAZIONE DELLA FRANCIA – Il motivo di tali accuse è l’argomento spinoso e complesso che lo scrittore affronta nel suo ultimo lavoro, “Sottomissione” (il 15 gennaio la data di lancio scelta da Bompiani per il mercato italiano): un romanzo fantapolitico di ambientazione prossima ventura, in cui un partito a forte matrice islamica vincerà le elezioni politiche nella Francia del 2022. Il libro si inserisce nel dibattito sull’identità nazionale e sul rapporto con l’immigrazione e l’integrazione. Uno scontro di ideali tra una cultura Occidentale svuotata, sfiduciata, pronta ad accettare passivamente l’islamizzazione del proprio paese. Un romanzo di fantapolitica, fortemente incentrato sull’attualità e – chissà – sul nostro futuro?

 

 

7 gennaio 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti