Smith, Gramellini e Tamaro continuano a dominare il podio della classifica delle vendite

Inalterato, rispetto alla scorsa settimana, il podio della top ten. Ad occupare i primi tre posti Wilbur Smith con ''Vendetta di sangue'', Massimo Gramellini con ''Fai bei sogni'', presenza fissa in classifica fin da prima di Natale, e ''Ogni angelo è tremendo'' di Susanna Tamaro...
A seguire Giménez Bartlett e Sánchez. Unica new entry di questa settimana: “Le signorine di Concarneau” di Simenon, all’ottavo posto
 

MILANO – Inalterato, rispetto alla scorsa settimana, il podio della top ten. Ad occupare i primi tre posti Wilbur Smith con “Vendetta di sangue”, Massimo Gramellini con “Fai bei sogni”, presenza fissa in classifica fin da prima di Natale, e “Ogni angelo è tremendo” di Susanna Tamaro. Nuovo ingresso nella top ten per Georges Simenon che, con “Le signorine di Concarneau”, si aggiudica l’ottavo posto. A sorpresa rientra il primo volume della celebre trilogia di E. L. James, “Cinquanta sfumature di grigio” e si colloca al settimo posto.

Jules Guérec è il protagonista di “Le signorine di Concarneau” di Georges Simenon, romanzo che è stato ultimato nell’estate 1935 e ripubblicato dalla Biblioteca Adelphi. Il racconto ha al centro Guérec, un uomo di quarant’anni, celibe, proprietario di due pescherecci. Ha sempre vissuto nella cittadina bretone in cui è nato, nella casa vicina all’emporio che la sua famiglia gestisce da generazioni. Una vita trascorsa nello stesso odore «di catrame, cordami, caffè, cannella e acquavite», insieme alle due sorelle rimaste nubili, che si occupano di lui con una sollecitudine benigna, ma quasi possessiva e al limite della morbosità. A loro Guérec deve rendere conto di come spende ogni centesimo. Persino quando gli capita di andare a Quimper e di non resistere alla tentazione di tornare in quella certa strada dove qualche bella signora passeggia «gettando agli uomini sguardi provocanti», il pensiero di come farà a giustificare i cinquanta franchi mancanti gli rovina il piacere. Le sorelle infatti sorvegliano tutto, e provvedono a tutto.

 

Anche quella volta che lui, da giovanotto, ha messa incinta una ragazza, è stata Céline – che delle due è la più penetrante e la più spiccia, e che afferma di conoscere il fratello come fosse un figlio suo – a prendere in mano la situazione. Il racconto, oltre ad affrontare il tema della colpa, si sviluppa quindi concentrandosi su quello del legame famigliare e sulle conseguenze, spesso inevitabilmente opprimenti, che questi possono determinare in un animo piuttosto incline alla rassegnazione. Una notte, però, Guérec, senza quasi accorgersene, sarà la causa di un evento tragico, le cui paradossali conseguenze potrebbero forse spingerlo a uscire dal bozzolo soffocante, ma anche tiepido e rassicurante, dei legami familiari.

1.    Wilbur Smith – Vendetta di sangue – Longanesi – € 19,90
2.    Massimo Gramellini – Fai bei sogni – Longanesi – € 14,90
3.    Susanna Tamaro – Ogni angelo è tremendo – Bompiani – € 16,50
4.    Alicia Giménez-Bartlett – Gli onori di casa – Sellerio – € 15,00
5.    Clara Sanchez – Entra nella mia vita – Garzanti – € 18,60
6.    Massimo Carlotto, Gianrico Carofiglio, Giancarlo De Cataldo – Cocaina – Einaudi – € 13,00
7.    E. L. James – Cinquanta sfumature di grigio – Mondadori – € 16,00
8.    Georges Simenon – Le signorine di Concarneau – Adelphi – € 16,00
9.    Andrea Camilleri – Il tuttomio – Mondadori – € 16,00
10.  Jeff Kinney – Diario di una schiappa. Si salvi chi può! – Il Castoro – € 12,00

25 febbraio 2013

© Riproduzione Riservata
Commenti