Sinnos editrice lancia la campagna ”I libri spediamoli a scuola” per garantire a tutti il diritto di leggere

Costruire un circolo virtuoso tra scuole, librerie e cittadini, affinché i giovani, dalla materna alle superiori abbiano a disposizione tanti libri diversi: narrativa, saggistica, divulgazione, albi illustrati. Con questo intento parte la campagna ''I libri? Spediamoli a scuola!'' promossa dalla Sinnos editrice a partire dal 20 novembre, giornata mondiale dei diritti dell'infanzia...

Parte in contemporanea con la Giornata Mondiale dei diritti dell’infanzia l’iniziativa volta a difendere il diritto dei più piccoli di leggere e formarsi con strumenti adeguati

MILANO – Costruire un circolo virtuoso tra scuole, librerie e cittadini, affinché i giovani, dalla materna alle superiori abbiano a disposizione tanti libri diversi: narrativa, saggistica, divulgazione, albi illustrati. Con questo intento parte la campagna “I libri? Spediamoli a scuola!” promossa dalla Sinnos editrice a partire dal 20 novembre, giornata mondiale dei diritti dell’infanzia.

 

PROMUOVERE I LIBRI – La campagna “I libri? Spediamoli a scuola!” prevede che a partire dal 20 novembre le librerie aderenti avranno delle azioni da 10 euro che metteranno in vendita per promuovere le borse titoli concordate con le scuole e quindi libri e lettura nelle biblioteche scolastiche. L’intento è che proprio da oggi gli azionisti si moltiplichino per garantire il diritto a libri e lettura ai più giovani e che le "borse titoli" siano sempre più ricche di libri.

 

IL DIRITTO ALLA LETTURA – Il diritto di leggere e di formarsi con strumenti adeguati è un diritto di tutti i bambini e ragazzi. All’art 17 della convenzione sui diritti dell’infanzia si sostiene l’importanza della produzione e diffusione dei libri per ragazzi. Convinti che la biblioteca scolastica sia il cuore di ogni scuola, i responsabili di Sinnos ritengono che questa non possa essere lasciata all’autonomia delle scelte dei diversi istituti, ma che debba essere parte integrante della scuola, come la palestra o la mensa.
 
SOSTEGNO A LIBRAI ED EDITORI – Questa campagna vuole dare valore e sostegno al lavoro dei librai – prezioso per la selezione, la diffusione dei libri e la promozione della lettura –  a quello degli editori – prezioso perché scelgono, progettano e investono. E quindi far sì che autori e illustratori possano avere sempre più lettori e le idee, le storie, le riflessioni, i saperi possano circolare il più possibile in questo paese e crescere persone attive, responsabili e – perché no – anche più felici. Senza di loro, il mercato rischia di riempirsi di “non libri”, scatole vuote senza nulla che resti nel cuore e nella mente.
 
UNA CAMPAGNA “FAI DA TE” –  Sul sito si trovano tutti i materiali scaricabili, compreso l’opuscolo: per Una Biblioteca In Ogni Scuola! ricco di informazioni e indicazioni sulla biblioteca scolastica. E’ possibile inoltre sostenere la promozione e la diffusione della campagna attraverso il crowdfunding: un sostegno economico utilissimo per continuare a lavorare sulla campagna e produrre materiali.

 

20 novembre 2012

© Riproduzione Riservata
Commenti