Scomparso all'età di 58 anni

Si è spento Marco Ansaldo, il cronista sportivo de La Stampa

È morto Marco Ansaldo, 58 anni, a lungo prima firma dello sport de La Stampa. Professionista dal 1984, con la sua ''penna'' aveva raccontato il calcio...

MILANO – È morto Marco Ansaldo, 58 anni, a lungo prima firma dello sport de La Stampa. Professionista dal 1984, con la sua ”penna” aveva raccontato il calcio e diverse discipline olimpiche. Aveva lasciato il quotidiano torinese per avviarsi alla pensione subito dopo il Mondiale brasiliano.

LA CARRIERA – Dopo gli inizi al Corriere dello Sport e un rapido passaggio a Repubblica, era approdato a La Stampa, lui piemontese che vantava le umili origini dei genitori e la fedeltà a un vecchio modo di essere cronista. A strapparlo ai due figli è stato un infarto, che lo ha colto mentre partecipava a una camminata gastronomica.

PREMIO IGOR MAN – Nel 2011 Marco Ansaldo aveva vinto il premio ”Igor Man” dedicato alla memoria del ”vecchio cronista” e assegnato ogni settimana dalla direzione de La Stampa al cronista che si è distinto di più. In forza alla redazione sportiva durante i Mondiali di scherma a Catania, il cronista fu premiato per aver saputo cogliere e raccontare ai lettori la storia della schermitrice tunisina che si è rifiutata di combattere contro un avversaria israeliana ed è rimasta immobile in pedana, perdendo l’incontro tra le lacrime.

16 ottobre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti