San Valentino, come dire ”ti amo” (oppure no) con un libro

Vorreste dire ''ti amo'' al vostro lui o alla vostra lei ma non sapete proprio quali parole usare per esprimere i vostri sentimenti? Niente paura: anche nel giorno di San Valentino, i libri ci vengono in soccorso. Per quanto timidi, impacciati o poco avvezzi ai grandi discorsi siate, non c'è messaggio che un libro regalato alla persona giusta non possa recapitare...

Ecco una lista di libri, ispirata a quella del blog Bookish, da regalare a qualcuno per dire quello che non riusciamo a esprimere a parole

MILANO – Vorreste dire “ti amo” al vostro lui o alla vostra lei ma non sapete proprio quali parole usare per esprimere i vostri sentimenti? Niente paura: anche nel giorno di San Valentino, i libri ci vengono in soccorso. Per quanto timidi, impacciati o poco avvezzi ai grandi discorsi siate, non c’è messaggio che un libro regalato alla persona giusta non possa recapitare. Bookish ne propone una lista per esprimere qualsiasi sfumatura sentimentale, e non solo le più sdolcinate, ma anche le più scomode – perché, a volte, non è “ti amo” il segreto che vorremmo confessare, ma “La verità è che non mi piaci abbastanza”.

DILLO CON UN LIBRO – Un libro, lo sappiamo in molti, è un regalo impegnativo. In fin dei conti si tratta di un modo alternativo per dirsi qualcosa, e in questi giorni, ovviamente, il tema romantico sembra dominare tutti i discorsi. Eccovi dunque i consigli per tradurre, attraverso un libro, le sensazioni più intime. Questa lista non è solo per gli amanti, anzi, scoprirete che proprio laddove la situazione è più ambigua, vi serviranno suggerimenti per parole risolutrici e per uno stile impeccabile. Che dobbiate dire ‘ti amo’ o “per me sei soltanto un amico”, baste scegliere il titolo giusto.

“AMO OGNI VERSIONE DI TE” – Per confessare a una persona che è quella con cui siete pronti a passare il resto della vostra vita, l’Huffington Post suggerisce “The Sparrow” di Mary Doria Russell. Purtroppo non c’è una versione italiana, ma se il vostro partner mastica un po’ l’inglese, questo libro esprime una grande verità: passare la propria vita con qualcuno significa stare  con tante persone diverse, essere pronti ad accettare i cambiamenti che interverranno e sapersi innamorare ogni volta di nuovo. Se si vuole andare invece su un grande classico della letteratura, noi vi suggeriamo “Cent’anni di solitudine” di Gabriel García Marquéz. Ursula Iguarán, moglie del fondatore di Macondo José Arcadio Buendía, per quante disgrazie possano capitare lotta fino alla fine della sua lunga vita per il marito, che muore pazzo, e per la sua famiglia, che sembra contenere in sè il seme della follia che tuto stravolge.

“TU MI COMPLETI!” – Il seguente libro, invece, corre in soccorso agli adulti che trovano difficoltà a procurarsi nuove amicizie o addirittura un compagno. “MWF Seeking BFF” di Rachel Bertsche significa dire: “Tu mi completi!”, ed è la frase che dovremmo gridare quando arriva finalmente l’altra metà della mela. Consiglio per chi legge solo in italiano: ‘Il diario di Bridget Jones‘ di Helen Fielding è un modo simpatico e ironico per dire ‘sei tu la persona giusta’.

“MI PIACI, MA SOLO COME AMICO”  – Se il vostro messaggio è: “mi piaci, ma solo come amico”, allora il libro giusto è “L’arcobaleno della gravità” dello scrittore americano Thomas Pynchon. In questo modo darete anche il tempo necessario al vostro compagno di avventure per accettare un delicato rifiuto. Anche se, stando ad alcune recensioni, quella che state propinando non è una lettura semplice.

“STARE INSIEME SAREBBE UN ERRORE” – Se invece siete immischiati in un rapporto passionale ma difficoltoso e sapete che la cosa giusta sarebbe non continuare, allora nessuno potrebbe rappresentarvi più di Tommy e Tracy. Romanzo di Chabon, vincitore del Pulitzer, “Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay” è ciò che vi serve per l’occasione.

PER DIRE “GRAZIE” ALLA PROPRIA FAMIGLIA – La lista degli ipotetici messaggi da lanciare continua fino ad arrivare a quelli più difficili da esprimere. Bene, se dovete ringraziare la famiglia per l’amore ricevuto il titolo è “Libertà” di Jonathan Franzen, anche se si presenta come un’analisi piuttosto cinica del nucleo famigliare americano.

“MI AMO!” – Nel caso in cui, in un giorno come questo, vi sentiate single convinti e vogliate ribadire l’amore per voi stessi, regalate agli ammiratori insistenti “Is Everyone Hanging Out Without Me? (And Other Concerns)” di Mindy Kaling. Oppure, se l’inglese non fa al caso vostro, potete scegliere “Single per sempre‘ di Maria Rita Parsi.

QUANDO USARE I LIBRI SUGGERITI – A volte scegliamo le parole degli altri per parlare di noi. Proprio quelle frasi ordinano il caos che inquieta l’animo di chi non sa “come dirlo”. Ora avete un aiuto in più. Magari questa lista vi servirà in futuro, quando, presi dal panico, vi ricorderete di un consiglio che viene da mille pagine d’inchiostro.

Sofia Di Giuseppe

14 febbraio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti