”Safe Haven” di Sparks si piazza primo nella classifica settimanale del New York Times

Con l'uscita in sala, lo scorso 14 febbraio, del film ''Safe Haven'' tratto dall'omonimo romanzo di Nicholas Sparks pubblicato nel 2010, il libro torna in vetta alla classifica settimanale delle venite del New York Times. Seguono due novità, ''A Week in Winter'' di Maeve Binchy, morta pochi giorni dopo aver terminato il libro, e ''Guilt'', thriller di Jonathan Kellerman
L’arrivo del film al cinema fa impennare le vendite del libro negli USA. Seguono nella top five “A Week in Winter” di Maeve Binchy e “Guilt” di Jonathan Kellerman
 
MILANO – Con l’uscita in sala, lo scorso 14 febbraio, del film “Safe Haven” tratto dall’omonimo romanzo di Nicholas Sparks pubblicato nel 2010, il libro torna in vetta alla classifica settimanale delle venite del New York Times. Seguono due novità, “A Week in Winter” di Maeve Binchy, morta pochi giorni dopo aver terminato il libro, e “Guilt”, thriller di Jonathan Kellerman. Resiste nella top five, in quarta posizione, “Gone Girl” di Gillian Flynn, ormai da qualche mese in classifica.
 
“Safe Haven”, uscito in Italia nel 2011 con titolo “Vicino a te non ho paura”, è una storia ambientata a Southport, una cittadina del North Carolina. Tutto ha inizio con l’arrivo di Katie, donna giovane, bella e misteriosa, che attira su di sé la curiosità degli abitanti. Inizialmente schiva, con lo scorrere del tempo Katie stringe un legame con due persone, Jo, la sua vicina di casa, e Alex, vedovo padre di due bambini. L’amore per l’uomo la porterà, con l’aiuto dell’amica, a fare i conti una volta per tutte con un segreto del suo passato dal quale era in fuga.
 
Scomparsa lo scorso luglio, la scrittrice irlandese Maeve Binchy aveva fatto in tempo a terminare il suo ultimo libro, “A Week in Winter”, di cui suo marito Gordon Snell ha voluto portare avanti la pubblicazione. È ambientato a Stoneybridge, piccolo paese della costa irlandese occidentale. Qui Chicky Starr decide di risistemare una vecchia magione sulle colline, affacciata sull’oceano Atlantico. Con l’aiuto di Rigger, ex cattivo ragazzo diventato ora onesto, responsabile dei lavori manuali, e della nipote Orla, la donna riesce a trasformare la casa nel posto perfetto per le vacanze ed è pronta ad accogliere i primi ospiti. Tra gli avventori c’è John, attore famoso convinto di essere in incognito. Arrivano poi Winnie e Lillian, costretti a fare una vacanza insieme, e una coppia di coniugi, Nicola e Henry, turbati dal’aver visto troppe persone morire quando praticavano la medicina. E ci sono anche Anders, che odia gli affari di suo padre e ha una profonda passione per la musica, Nell Howe, maestra in pensione che critica tutto e tutti, i Walls, delusi di aver vinto questa vacanza come secondo premio a un concorso in cui il primo premio era un soggiorno a Parigi, e la bibliotecaria Freda. Da questa congrega insolita di personaggi scaturisce un romanzo pieno di humor, in cui Maeve Binchy si conferma una grande narratrice. 
 
Al terzo posto della classifica troviamo “Guilt”, il nuovo thriller di Jonathan Kellerman, ambientato a Los Angeles. In un ricco quartiere , durante i lavori di risistemazione di un cortile viene rinvenuto il corpo di un bambino sepolto lì sei anni prima. Poco dopo, in un parco non lontano, viene ritrovato il corpo di una donna a cui hanno sparato in testa. Lo psicologo Alex Delaware aiuta il detective Milo Sturgis, della omicidi, a ricostruire i fatti, ma forse neppure le sue conoscenze cliniche e criminologiche saranno sufficienti a risolvere il caso.
 
1. Nicholas Sparks – Safe Haven 
2. Maeve Binchy – A Week in Winter 
3. Jonathan Kellerman – Guilt 
4. Gillian Flynn – Gone Girl 
5. Elisabeth Naughton – Wait For Me
 
2 marzo 2013 

© Riproduzione Riservata
Commenti