LIBRI - Esordi letterari

Sabina Belli, ”La mia Piperita Luna è Harry Potter con la simpatia di Rebecca di I love shopping’

'Scrivevo la sera tardi fino a notte inoltrata, ma è stata una delle esperienze più belle e intense della mia vita.' Commenta così la sua esperienza da scrittrice Sabina Belli...

MILANO – ‘Scrivevo la sera tardi fino a notte inoltrata, ma è stata una delle esperienze più belle e intense della mia vita.’ Commenta così la sua esperienza da scrittrice Sabina Belli, Communicaton Manager di Microsoft Italia e all’esordio letterario con il libro ‘Piperita Luna e le streghe di Milano‘. La trama del libro ruota intorno alle vicende di una simpatica e un po’ svampita titolare di un’agenzia di Modelle, Moda Piperita, che vive a Milano insieme al suo migliore amico e confidente, un gatto grasso e rosso di nome Lucifero. Piperita non è una ragazza come le altre, bensì una strega nata e cresciuta nell’Isola delle Conchiglie Scintillanti. A presentarci meglio il personaggio e la trama dell’opera è la stessa Sabina Belli in questa intervista.

Come nasce il personaggio di Piperita Luna?

Piperita Luna è stata un’ispirazione improvvisa arrivata un giorno di quasi venti anni fa, ai tempi dell’università. Scrivo da sempre, diari, pensieri, racconti di vario genere, e da tempo desideravo scrivere un romanzo che fosse leggero e divertente, che parlasse di una ragazza nella quale immedesimarmi, ma che al tempo stesso mi permettessere di volare un po’ con la fantasia. E così, come un fulmine a ciel sereno mi è venuta in mente la storia di una giovane strega e delle sue migliori amiche alle prese con la vita milanese e avventure magiche.

Ho iniziato a scrivere, ma dopo poche pagine mi sono bloccata, e Piperita Luna  è rimasta nel cassetto per parecchio tempo. Finché quasi 10 anni dopo, mi sono rimessa davanti al PC e ho ripreso esattamente lì da dove avevo lasciato.

Sono stati mesi stancanti, scrivevo la sera tardi fino a notte inoltrata, ma è stata una delle esperienze più belle e intense della mia vita.

Per i personaggi e la trama di questo libro ti sei ispirata ad altri autore o storie?

I personaggi sono ispirati alle mie quattro migliori amiche di sempre e a mia sorella. Con le mie amiche ci conosciamo e frequentiamo dai tempi del liceo e tra di noi ci siamo sempre chiamate affettuosamente “le cinque arpie”. Da questa bellissima amicizia è nata l’ispirazione del libro e da ciascuna “arpia” è nata una strega.

Per lo stile, volevo che il mio romanzo fosse magico e al tempo stesso ironico e divertente, una sorta di Harry Potter con la simpatia di Rebecca di I love shopping per intenderci.

 

Quanto c’è della tua esperienza nel campo della tecnologia in questo libro?

C’è molto della mia esperienza professionale nell’ambito del marketing. Piperita Luna è titolare di Moda Piperita, una agenzia di modelle attraverso la quale risponde alle richieste delle aziende clienti usando il suo potere della Trasformazione. Ogni volta Piperita studia con attenzione i briefing con la descrizione della persona che il cliente dà cercando per la campagna pubblicitaria, e poi si trasforma nella modella perfetta per quel ruolo. Occupandomi da oltre 15 anni di comunicazione a advertising la mia esperienza in questo senso è stata sia fonte di ispirazione, sia fondamentale per descriverne correttamente le dinamiche.

 

Come mai hai scelto di scrivere questo libro? Hai già in mente una nuova opera?

 Amo scrivere da quando ho imparato a farlo, e da bambina sognavo di fare la scrittrice di libri per ragazzi. Il mio mito era Astrid Lindgren, l’autrice di romanzi che mi hanno incantata e fatta sognare, tra cui Pippi Calzelunghe. Il nome Piperita è il mio tributo a lei, così come i capelli rossi e le lentiggini del mio personaggio richiamano quelle di Pippi Calzelunghe.

Prima o poi vorrei scrivere il seguito di Piperita, ma da qualche giorno mi sono buttata su un altro romanzo. Niente streghe né incantesimi questa volta, ma sono alle primissime pagine quindi non voglio svelare nulla per adesso. Prometto che non appena l’avrò finito sarete i primi a saperlo!

16 novembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti