In occasione del Festival del Cinema

Quello che i lettori dicono durante la visione di un film tratto da un libro

Cosa succede quando uno dei nostri libri preferiti viene tradotto in un film? Ci sono frasi che un lettore accanito difficilmente eviterà di pronunciare

MILANO – Il Festival del Cinema di Venezia è arrivato alla sua 73° edizione e sta conquistando un grandissimo pubblico con la sua atmosfera mondana e le anteprime di film italiani ed internazionali. Come ogni anno, non sono soltanto le star hollywoodiane ad attirare l’attenzione degli spettatori ma anche le storie tratte da libri e romanzi che molti lettori attendevano apparire sul grande schermo. La curiosità è tanta quindi, soprattutto quando registi e attori si cimentano in un’impresa tanto ardua: concretizzare l’immaginazione dei lettori nella sala cinematografica.

LEGGI ANCHE: Mostra del cinema di Venezia 2016, i film tratti dai libri

DALLA CARTA AL GRANDE SCHERMO –  Dalla saga di Harry Potter ad Hunger Games, fino ad arrivare al film d’animazione tratto da uno dei libri più amati di sempre, Il Piccolo Principe, sono numerose le adattazioni cinematografiche dei grandi successi letterari. Se da una parte gli incassi al botteghino sono agevolati dalla miriade di lettori che mai e poi mai si perderebbero l’adattazione sul grande schermo del loro libro preferito, è anche vero che non è affatto facile soddisfare le aspettative di chi ha immaginato nella sua mente una storia soltanto per mezzo della sua fantasia. Pagina dopo pagina, i protagonisti di un libro prendono forma e ogni luogo descritto dall’autore inizia ad avere per noi un aspetto familiare. Cosa succede quando uno dei nostri libri preferiti viene tradotto in un film? Proviamo a sederci  vicino ad un lettore accanito e, non appena le luci della sala si spengono, vediamo cosa succede. Ecco 5 frasi che un lettore ha molte probabilità di pronunciare davanti alla trasposizione cinematografica del suo libro preferito:

  1. HANNO TRALASCIATO DELLE PARTI IMPORTANTI. Questa è una delle frasi più comuni che si sentono dire da chi ha amato il libro e sul grande schermo non vede comparire una delle sue parti preferite. Il regista è costretto a fare delle scelte, ma se elimina le scene amate dai lettori verrà criticato senza pietà.
  2. QUESTO PERSONAGGIO NON E’ COME ME LO IMMAGINAVO. “Dovrebbe essere più alto, pensavo avesse i capelli più scuri, me lo immaginavo in modo diverso…”. Quando ci si affeziona al personaggio di un libro è davvero difficile vederlo sul grande schermo senza fare osservazioni di questo tipo.
  3. TU CHE NON HAI LETTO IL LIBRO NON PUOI CAPIRE. Potresti anche provare ad esprimere un tuo parere sulle vicende, sulla storia o sui personaggi ma chi ha letto il libro ne saprà sempre più di te e durante il film sarà anche pronto a mettere da parte le critiche per godersi a pieno la storia che ha tanto amato, lasciandosi emozionare e coinvolgere. Attenzione però: gli spoiler sono sempre in agguato.
  4. MA CHE FINALE E’? Il finale è senza dubbio una delle parti del film in cui si tende a rimanere più delusi proprio perchè per un lettore appassionato coincide con quel magico momento in cui, arrivato all’ultima pagina del libro, si rende conto di quanto questo l’abbia appassionato.
  5. IL FILM NON E’ MALE, MA IL LIBRO E’ TUTTA UN’ALTRA COSA.” Insomma, anche nel caso in cui il film fosse un capolavoro, chi ha letto il libro vi dirà sempre che leggere la storia è molto meglio. Chiaramente ci sono le eccezioni, alcuni film sorprendono positivamente e lasciano soddisfatti anche i lettori più appassionati, ma tendenzialmente se si sceglie di guardare un film in compagnia di un lettore bisogna prepararsi alle critiche più spietate, dopotutto, si sa, nessun effetto speciale raggiungerà mai la nostra fantasia.

© Riproduzione Riservata
Commenti