Sei qui: Home » Libri » Librerie » Pocket Library, un’idea originale per contenere tutti i vostri libri in poco spazio
Pocket Library, contenitore di libri per piccoli spazi

Pocket Library, un’idea originale per contenere tutti i vostri libri in poco spazio

I piccoli spazi ci costringono a pensare a ciò che realmente ci serve e a cercare di utilizzare al meglio e ottimizzare lo spazio a disposizione. Pocket Library è un accessorio di arredamento intelligente...

Per gli amanti dei libri e della lettura, arriva dall’Argentina ”Pocket library”, un nuovo ed innovativo contenitore dove collocare i vostri libri e cd

MILANO – I piccoli spazi ci costringono a pensare a ciò che realmente ci serve e a cercare di utilizzare al meglio e ottimizzare lo spazio a disposizione. Pocket Library è un accessorio di arredamento intelligente che ci aiuta a vivere al meglio questi spazi, ideato da Ariel Jacubovich e pubblicato sul sito Treehugger.

POCKET LIBRARY – Arriva dall’Argentina questa originale libreria, dove libri e CD possono trovare una collocazione nella vostra casa in un cubo di soli 55 centimetri, adatto ad essere utilizzato anche come tavolino o panca per le riviste. L’idea di mettere i libri in una scatola è solitamente scomodo: si riempiono facilmente di polvere e se si è alla ricerca di un titolo specifico, si è costretti a rivoltare tutta la scatola per trovarlo. Ma proprio in questo “Pocket Library” risulta essere innovativo: piccole cinghie tengono i libri organizzati, e il cubo si scompone in pannelli verticali che rendono semplice e veloce la ricerca di un libro, senza dimenticare che è dotato di piccole ruote che agevolano il suo spostamento.    

L’IDEA –  L’ideatore è l’architetto Ariel Jacubovich. Laureato nel 2000 all’Università di Buenos Aires,  dal 2004 il designer dedica il suo lavoro a esperimenti architettonici basati sull’interazione produttiva tra pratiche materiali, sistemi di organizzazione e contesti ecologici. Dal 2013 Ariel e la sua Oficina De Arquitectura sono molto attivi nel collettivo C.A.P.A. (Colectivo de Arquitectura Pública Asamblearia), rivolto a forme partecipative in cui l’attenzione sia sul valore culturale degli spazi collettivi.

29 giugno 2014 

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

© Riproduzione Riservata