Passi da gigante per piccoli lettori: compie un anno la Bottega delle Storie

Avvicinare sempre più gli adulti al mondo editoriale nato appositamente per i piccoli, e in particolare avvicinarsi al mondo delle mamme proponendo gruppi di sostegno e attività musicali di propedeutica per i più piccoli. Sono questi gli obiettivi di Marianna e Claudia Tedeschi, le libraie della Bottega delle Storie...
Le due librarie Marianna e Claudia Tedeschi traggono un bilancio di questi primi 12 mesi di attività e presentano in anteprima le novità future

MILANO – Avvicinare sempre più gli adulti al mondo editoriale nato appositamente per i piccoli, e in particolare avvicinarsi al mondo delle mamme proponendo gruppi di sostegno e attività musicali di propedeutica per i più piccoli. Sono questi gli obiettivi di Marianna e Claudia Tedeschi, le libraie della Bottega delle Storie, la libreria indipendente romana specializzata per bambini e ragazzi. Le due libraie lo scorso 20 ottobre hanno organizzato una festa dedicata ai bambini per festeggiare con loro il primo compleanno della libreria. Marianna e Claudia Tedeschi traggono un bilancio di questi primi 12 mesi di attività e presentano in anteprima le novità future.

La Bottega delle storie Libreria per bambini compie un anno. Qual è il bilancio di un anno di attività?

È stato un anno di fatica ma grande entusiasmo: siamo partite in sordina ma, un passo alla volta, siamo entrate nel mondo fantastico delle letture per bambini e non solo…

Qual è stato il riscontro da parte dell’utenza in questi primi 12 mesi?
Qualcuno si è affacciato timidamente, qualcuno è stato subito entusiasta, altri cominciano a conoscerci e speriamo a seguirci.

Dopo un anno, quali sono state le soddisfazioni e le problematiche incontrate nel corso di questo periodo?
Il problema principale è stato senz’altro l’inesperienza per quanto riguarda, soprattutto, i laboratori a volte non riusciti, come fare la scelta degli animatori.
Abbiamo comunque fatto passi da gigante e cominciamo ad avere le prime soddisfazioni. Per quanto riguarda il campo dei “libri”, la loro particolarità comincia a far presa: la nostra disponibilità e l’esperienza che stiamo acquisendo cominciano a dare i primi frutti. Il problema principale è, secondo noi, proprio questo: è difficile entrare nel mondo degli adulti e far loro capire quanto sia importante una “libreria” fatta su misura per i propri figli.

Quali sono gli obiettivi e le novità a cui state pensando per il prossimo anno?

L’obiettivo principale è quello di avvicinare sempre più gli adulti al mondo editoriale nato appositamente per i piccoli: accanto alle letture, nella nostra libreria, si svolgono corsi di lingua inglese, corsi di pianoforte, corsi di pittura e tanti altri laboratori di manualità. Tra le novità di quest’anno abbiamo in mente di avvicinarci al mondo delle mamme proponendo gruppi di sostegno… e attività musicali di propedeutica per i più piccoli.  Tante altre sorprese in corso d’opera…

24 ottobre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti