Parte oggi a Firenze ”Leggere per non dimenticare”

Prende il via oggi alla Biblioteca delle Oblate la 19esima edizione di ''Leggere per non dimenticare'', tradizionale ciclo di incontri culturali interdisciplinari ideato da Anna Benedetti...
La rassegna culturale multidisciplinare che si svolge ogni anno alla Biblioteca delle Oblate è arrivata alla 19sima edizione. Sono attesi protagonisti della cultura italiana e internazionale

FIRENZE – Prende il via oggi alla Biblioteca delle Oblate la 19esima  edizione  di “Leggere per non dimenticare”, il tradizionale ciclo di incontri culturali interdisciplinari ideato da Anna Benedetti e patrocinato dal Comune di Firenze e dalla Regione Toscana.

RESPONSABILITÀ, TEMA CHIAVE DELLA RASSEGNA – Nella ricca rassegna di quest’anno, (costituita da quasi cinquanta appuntamenti), parola chiave prescelta è “responsabilità”,  concetto  eticamente rilevante  che può dirsi  equivalente al dover rispondere non solo a se stessi, ma anche agli altri, delle proprie azioni e delle eventuali conseguenze.  “La responsabilità – ha sottolineato  l’assessore comunale alla cultura prof. Sergio Givone – è tema  più che mai urgente e  denso di  interrogativi,  eppure,  mai come ora, in tempi così complessi e difficili, la responsabilità  è  stata  tanto evocata,  invocata, e disattesa.  Quanto più ci siamo scoperti soli con noi stessi e con la necessità di dare un senso alle nostre vite, tanto più abbiamo avvertito la tentazione di chiamarci fuori, negando di dover rispondere di noi e degli altri. Ma la realtà è lì: e per quanto la si aggiri e manipoli, poi ci presenta il conto. Dove trovare quindi la bussola per non smarrirsi? Nella  lettura: perché niente più di un libro può aiutarci a capire e ad  orientarci”.

UN PROGRAMMA MULTIDISCIPLINARE – A “Leggere per non dimenticare” la  responsabilità sarà quindi problematica che verrà affrontata a livello multidisciplinare da autorevoli protagonisti della vita culturale italiana ed internazionale; scrittori, romanzieri, saggisti, critici, giornalisti, ma anche scienziati, storici, teologi, filosofi che, fino al 3 giugno 2014, si alterneranno alla biblioteca delle Oblate. Nel corso degli anni questo appuntamento culturale è divenuto punto di riferimento importante, ottenendo un crescente successo di pubblico che in questa occasione può conoscere le principali novità pubblicistiche ed interloquire direttamente con i maggiori autori protagonisti della contemporaneità.   

GLI OSPITI
– Fra gli illustri ospiti che in questa edizione presenteranno le proprie recenti opere ci sono  il finalista al Premio Strega Paolo Di Paolo  (11 ottobre: “Mandami  tanta  vita”, ed. Feltrinelli, 2013). A  seguire è prevista la partecipazione della giornalista Sandra Bonsanti (18 ottobre, “Il gioco grande del potere”, Chiare Lettere, 2013); e poi quella del neuro scienziato Arnaldo Benini  (30 ottobre, “La coscienza perfetta. Le neuroscienze e il significato della vita”, Garzanti, 2012). Interverranno inoltre: il teologo Vito Mancuso (6 novembre, "Il principio passione", Garzanti, 2013); l’architetto  Vittorio Gregotti (15 novembre, “Il  sublime al tempo del contemporaneo”, Einaudi, 2013); il filologo Luciano Canfora (11 dicembre: "La guerra civile  ateniese", Rizzoli, 2013) e lo storico dell’Europa contemporanea Paul Ginsborg  (13 dicembre, “Famiglie Novecento”, Einaudi, 2013).  Insieme a tanti altri scrittori, parteciperanno anche: il sociologo Marco Revelli (26 marzo, “Finale di partito”, Einaudi, 2013); l’insigne psichiatra Eugenio Borgna, (2 aprile, “La dignità ferita”, Feltrinelli, 2013), il critico letterario Antonio Prete (28 aprile, “Compassione: storia di un sentimento”, Bollati Boringhier, 2013) e il  giornalista Stefano Bartezzaghi (30 aprile 2014, "Il falò delle novità. La creatività ai tempi  dei cellulari intelligenti", Utet, 2013). La conclusione di questo diciannovesimo ciclo di “Leggere per non dimenticare”, affidata a due  mostri sacri della letteratura mondiale, sarà eccezionalmente svolta il 3 giugno 2014 presso il Saloncino del Teatro della Pergola con l’intervento del germanista Claudio Magris e del premio Nobel per la letteratura Mario Vargas Llosa. La Programmazione completa di questo evento è visibile nel sito.

Massimo Selmi

9 ottobre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti